Cerca

Londra 2012, l'impresa

Italvolley avanti: Usa ko, ora Brasile per una medaglia

Gli uomini di Berruto fanno il miracolo: battuti 3-0 gli Stati Uniti campioni olimpici, venerdì la semifinale contro i verdeoro campioni del mondo. Rivincita di Pechino 2008

0
Italvolley avanti: Usa ko, ora Brasile per una medaglia

 

Un capolavoro, quasi un miracolo. A Londra 2012 l’Italvolley batte i favoriti Usa, campioni olimpici in carica, con un rotondissimo 3-0 (28-26, 25-20, 25-20) e si qualifica in semifinale dove venerdì sera affronteranno il Brasile campione del mondo. Gli azzurri del ct Berruto sono così gli unici del volley italiano ad approdare in zona medaglie: nel beach donne e uomi erano tutti usciti ai quarti (Cicolari-Menegatti contro le americane, Lupo e Nicolai contro gli olandesi) così come la nazionale femminile, fatta fuori dalle sudcoreane. L'Italia, reduce dal pesante ko contro la Bulgaria nell'ultima gara del girone iniziale e poco convincente in queste Olimpiadi, si riscatta alla grande con una partita perfetta, soprattutto in battuta. La prima svolta arriva alla fine del primo set. Gli americani, favoriti anche da una decisione arbitrale discutibile, sprecano 3 set-point. Mastrangelo e compagni non tremano, cancellano tutte le chance e alla prima occasione colpiscono: 28-26 e Italia avanti 1-0. Il sestetto azzurro prova ad allungare nel secondo set (12-9) e prende effettivamente il largo (22-17) fino alla chiusura 25-20. Sotto di 2 set, gli Usa cercano di alzare il ritmo nella terza partita. Il 6-4 iniziale non spaventa l'Italia, che offre il meglio del proprio repertorio in difesa e a muro: parziale di 6-0 e vantaggio 10-6. Gli Usa precipitano a -5 (8-13), risalgono fino al -2 (11-13) ma non riescono a colmare il gap. Il cambio palla italiano funziona a meraviglia, il 25-20 fa calare il sipario dopo 89' di show tricolore.

Rivincita di Pechino - "Abbiamo iniziato a credere nelle nostre qualità. Siamo questi e non quelli visti nei match contro Bulgaria o Australia - esulta ai microfoni di Sky Sportcapitan Gigi Mastrangelo -. Oggi avevamo stimoli in più ed una carica maggiore e abbiamo fatto vedere di che pasta siamo fatti". "Abbiamo fatto bene con il cuore e con la testa, studiando bene gli statunitensi, che fino ad oggi avevano giocato bene, facendo però sempre le stesse cose". E il Brasile? "E' un avversario molto forte: mi fa ricordare la semifinale persa a Pechino proprio contro i brasiliani. Cercheremo adesso di 'rifarci' e di giocare con un po' di cuore in più".

Impresa pallanuoto - Pochi ore dopo, e fa l'impresa anche il Settebello della pallanuoto. Gli azzurri di coac Campagna si qualificano per le semifinali battendo 11-9 la fortissima Ungheria, medaglia d'oro nelle ultime tre edizioni dei Giochi. In semifinale ora l'Italia affronterà la Serbia. 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media