Cerca

Vicini di cella

Olindo, pressing in carcere su Mora:
"Lele, devi farmi andare in tv"

Romano, condannato all'ergastolo per la strage di Erba, a Opera vessava l'ex agente dei divi

I sogni del marito di Rosa: essere intervistato a Storie maledette. Oppure a Quarto grado di Salvo Sottile...
7
Olindo, pressing in carcere su Mora:
"Lele, devi farmi andare in tv"
I sogni del marito di Rosa: essere intervistato a Storie maledette. Oppure a Quarto grado di Salvo Sottile...

Lele Mora, in carcere per 400 giorni a Opera, ha dovuto sopportare per mesi le pressioni di Olindo Romano. Proprio lui, che con la moglie Rosa è stato condannato all'ergastolo per la strage di Erba in cui l'11 dicembre 2006 morirono 4 persone, compreso il piccolo Youssef figlio della loro vicina. Secondo Novella 2000, Romano sarebbe andato in pressing convinto sull'ex agente dei divi per trovare un posto in tv. Da ospite, naturalmente, magari a Storie maledette o Quarto Grado. Evidente, ricorda il settimanale di gossip, l'imbarazzo di Mora, che ha confidato di voler cambiare vita e frequentazioni. In più, ci sarebbe anche un conflitto d'interesse: Lele, o Gabriele come vuol farsi chiamare ora, è stato amico di Azouz Marzouk, padre e marito delle vittime di Olindo e Rosa a Erba.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bersa56

    11 Agosto 2012 - 08:08

    Due Desaparecidos

    Report

    Rispondi

  • fierodiessereitaliano

    11 Agosto 2012 - 02:02

    peccato sia completamente leso mentale e non possa provarlo, ma agli atti non esistono prove della colpevolezza. Mi fa sempre ridere leggere i commenti dei giudici del web che parlano di legge senza probabilmente aver nemmeno finito le elementari

    Report

    Rispondi

  • andrea21

    10 Agosto 2012 - 19:07

    PERO TI LIBERINO IN UNA PIAZZA PIENA DI GENTE.. VEDIAMO SE VUOI ANCORA LA TV O PREFERISCI IL CARCEDE ;)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media