Cerca

Tragedia sulla A13

L'autista del bus: "Il mezzo
ha sbandato all'improvviso"

Lorenzo Ottaviani, socio col fratello dell'omonima ditta di trasporti, racconta la tragedia: "Forse scoppiata una gomma"

0

«Ho sentito il pullman sbandare improvvisamente a destra; pensavo si fosse bucata una ruota, e non sono più riuscito a governarlo. Poi non so cosa sia successo». È quanto ha raccontato al fratello Fabio, Lorenzo Ottaviani, 33 anni, l'autista del pullman coinvolto nell'incidente di oggi sull'A13. Fabio e Lorenzo sono soci nell'omonima azienda Ottaviani, proprietaria del pullman che portava da Aprilia a Jesolo ex carabinieri e  familiari per partecipare al raduno nazionale dell'Arma. Fabio Ottaviani ha riferito di essere stato chiamato al cellulare dal fratello: «È successa una tragedia, corri» gli ha detto. Fabio era già in viaggio per il Veneto: a Lorenzo spettava di portare nella località turistica veneziana il pullman, mentre per il ritorno se ne sarebbe dovuto occupare lui. Racconta Fabio, stando a quanto gli ha riferito il fratello, che erano partiti all'una da Latina e che avevano fatto sosta nell'area di servizio di San Pelagio (Padova) intorno alle 7.30, circa mezz'ora prima dell'incidente.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media