Cerca

Banchieri in rosso

Mps, tutti i dubbi: il ruolo di Monti, Bankitalia, Mussari e Profumo

Mps, tutti i dubbi: il ruolo di Monti, Bankitalia, Mussari e Profumo

 

Trenta miliardi. Per l'esattezza 31,9: è il "debito" che il Monte dei Paschi di Siena ha contratto nei confronti dello stato italiano e dei contribuenti italiani. Perché per salvarsi i conti, la banca vicina al Partito democratico ha strappato al governo di Mario Monti un intervento ad bancam con l'emissione di bond speciali (gli ormai famosi Monti-bonds) da 3,9 miliardi di euro (inizialmente dovevano essere 3,4, ma il buco derivato dall'acquisizione di Antonveneta continuava a crescere). Non solo: nel 2011 il premier ha garantito all'Mps, con l'appoggio di Bankitalia, aveva garantito l'emissione di altri 28 mliardi di bond a scadenza 2015: se la banca non sarà in grado di pagare, saranno gli italiani a farlo.

Vertici sotto accusa - Le colpe vengono da lontano, almeno da inizio anni 2000. Sotto accusa di è finita, ovviamente, la vecchia dirigenza: l'ex presidente Giuseppe Mussari, a capo dal 2006 al 2012 e fresco dimissionario dall'Api, e l'ex direttore generale Antonio Vigni (a Siena dal 25 maggio 2006 a fine 2011), le menti di quell'alchimia finanziaria che rischia ora di trasformarsi in un disastro totale. I vertici attuali, presidente Alessandro Profumo in testa, sono stati giudicati da Bankitalia "altamente collaborativi" perché avrebbero aiutato a svelare i magheggi. Ma qualcosa, ancora non torna e i dubbi vengono proprio da Bakitalia. 

Il ruolo di Bankitalia - I conti "strani" del Montepaschi emergono lo scorso autunno, tra ottobre e novembre. Perché Bankitalia, che sostiene che a Siena abbiano nascosto le carte reali, non ha pensato bene di avvisare il governo? In questo caso: perché dal governo, sia pure in scadenza, non è arrivata una dura condanna della eventuale negligenza di Palazzo Koch? Se invece Bankitalia avesse avvisato per tempo il governo, mettendolo sul chi-va-là, cosa ha fatto il governo in tutti questi mesi? E perché ancora Bankitalia non procede al commissariamento dell'Mps? Di sicuro, c'è solo una cosa: la patata bollente passata da Mussari a Profumo rischia di scottare non solo il presidente di Rocca Salimbeni ma pure i politici che con lui hanno avuto in un modo o nell'altro a che fare, da Monti al segretario del Pd Pierluigi Bersani. Loro, forse, pagheranno in voti. A paghare, in senso letterale, rischiano di essere ancora una volta gli italiani.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 654321

    25 Gennaio 2013 - 12:12

    Pieta' per noi poveri bananas, tornate numerosi, si sente la vostra autorevole mancanza.Siamo tristi, catinelle di lacrime abbiamo versato! Una carretta di fazzolettini abbiamo consumato. Dai, illuminateci di immenso. Compagni, ma dove siete? Ho capito tutti in fila per comperare la nuova maglietta con su scritto solo un coglione, mi dicono che va a ruba!MPS= MENTECATTI-POSTANTI -SINISTRI questa scritta sulla maglietta costa un po ' di piu', ma ne vale la pena e' all'ultimo belare.

    Report

    Rispondi

  • ohmohm

    ohmohm

    25 Gennaio 2013 - 09:09

    visto che sono persone che i conti li sanno fare ( a loro favore) ci dicano a quanto ammonta il totale da rimborsare per salvare la banca. Poi questo totale dovrà essere diviso e rimborsato in contanti o immobili di prioprietà da chi ha creato questo caos. Una cosa è certa : io personalmente non intendo partecipare a nessun tipo di rimborso, per me qella banca può precipitare nel burrone più buio del mondo.

    Report

    Rispondi

  • 654321

    25 Gennaio 2013 - 08:08

    24/01/2013 19:46Postato da 654321 ...votatevi in massa! Vendetevi ancora il culetto ai vostri salvatori del popolo. Alla fame ma dementi, questo volete? Sembra di si ! Vi iniettano l'odio nella vostra fragile mente, vi imbrancano, vi fanno belare, vi foraggiano di menzogne superbamente studiate per la vostra indole di inferiori, vi insinuano nella mente menzogne. E voi scarto dell'umanita' deboli psicolabili esseri eleggete i vostri aguzzini. Miserabili , siete e sarete la rovina di voi stessi e delle vostre generazioni, e di tutti quelli che hanno una mente per pensare. Quelli che postano in Libero, sono o hanno ricevuto favori dal potere che voi povere menti gli avete concesso. Nessun compagno operaio scrive su Libero, solo gli sciacalli favoriti e assetati di potere. I loro postati ,il loro odio, le loro menzogne, sono solo il frutto di un miserabile intento, quello di garantirsi la massa di non pensanti , solo ed esclusivamente per garantirsi la loro losca esistenza. Compagni, mori

    Report

    Rispondi

  • claudio13

    25 Gennaio 2013 - 07:07

    ma i redditi di questi signori sono stati proporzionali o inversamente proporzionali alle kze che hanno fatto? chissà che brutta fine faranno, sotto i ponti con le pezze ai piedi o più verosimilmente una buona uscita con un rinnovato incarico in qualche struttura parastatale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog