Cerca

Elezioni amministrative

Il Pd s'accontenta: "Avremo la maggioranza dei sindaci. Che crollo il Pdl..."

D'Alema a La7 pensa ai guai altrui e fa l'ottimista. Ma l'erosione di voti di Sel, Idv e Grillo continua

28
Il Pd s'accontenta: "Avremo la maggioranza dei sindaci. Che crollo il Pdl..."

Il Pd canta vittoria. Nonostante l'erosione di voti sempre più probabile ad opera di Idv, Sel e Movimento 5 Stelle, i democratici cercano di fare buon visto ad elezioni amministrative che hanno segnato una secca battuta d'arresto per le forze che sostengono il governo Monti. Piange e molto il Pdl, ma pure Bersani e compagni guardano con timore al ko di Ferrandelli a Palermo e all'affermazione del vendoliano Doria a Genova. Eppure il segretario democratico dimostra di non avere il polso della situazione e dichiara: "Sentiamo, dati alla mano, che siamo stati compresi dagli elettori, dal voto traiamo lo stimolo a tenere e rafforzare la nostra azione" di sostegno al governo. Il Pd, insomma, perde voti e crede che la flessione sia il segno del fatto che i suoi elettori vogliono che continui l'appoggio all'esecutivo di Mario Monti. Una convinzione quantomeno peculiare. Bersani ha poi aggiunto che però il governo deve garantire "grandissima attenzione ai problemi sociali". Secondo il segretario "non c'è materia per dire che tutti perdono. Non è vero che tutti perdono, e una strada c'è". 

Bersani: "Non rivoteranno Grillo" - Il leader democratico poi ribadisce che "non viene meno la nostra lealtà. Il governo deve solo ascoltarci un po' di più". Quindi sugli Azzurri: "Capisco possa esserci una riflessione non banale nel Pdl, mi auguro che non ne arrivi un danno per il Paese". Bersani chiede ad Alfano e ai suoi di non staccare la spina al governo dei tecnici. Infine una battuta sul trionfatore di questa amministrative, Beppe Grillo: "Sono sicuro che messi davanti alla scelta davvero di chi deve governare una città, al secondo turno potrà esserci negli elettori un certo ripensamento". Questa la risposta a chi gli chiedeva conto dell'exploit del Movimento 5 stelle. "Le città - ha concluso - hanno problemi e hanno bisogno di risposte di governo affidabili".

D'Alema ottimista - Ma la schiera degli inguaribili ottimisti democratici annovera anche il nome di Massimo D'Alema. "Questo voto è a metà strada tra la disgregazione greca e la speranza francese, ma il Pd si appresta ad avere la stragrande maggioranza dei sindaci. Ci troveremo ad essere, cioè, l’unico grande partito nazionale in una situazione molto difficile per la sfiducia crescente e questo voto critico". E’ l'analisi di Baffino D'Alema, che sente odore di gioiosa macchina da guerra come nel 1994, quando con Dc e Psi ai minimi storici per l'effetto Tangentopoli il Pds già pregustava Palazzo Chigi. A La7 D'Alema ha sottolineato: "Il dato che maggiormente preoccupa è la partecipazione in calo degli elettori. Il successo legato al movimento di Grillo conferma quanto dicevano i sondaggi. Quello che spicca, però, è il crollo del centrodestra".

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scorpio53

    08 Maggio 2012 - 17:05

    tutti a schifare i politici, tutti pronti a storcere ilo naso, tutti pronti a polemizzare con quello che fanno e quello che non fanno...siete i soliti pecoroni. Mi riferisco a quelli inseriti nel 67 % che sono andati a votare facendo il loro gioco. Non avete capito che tutti, e dico tutti senza togliere nessuno, fanno parte dello stesso schieramento: quello dei ladri, quello di coloro che vedendo il popolo affamato non riescono a togliersi neanche un centesimo. Il vero grande partito, contro questa politica, sono il partito più grande: quel 33% che hanno voluto dire che i nostri soldi non li avranno più. Ora i signori faranno finta di piangere, di ridere. hanno vinto, perso....no hanno soltanto vinto perchè il 67% degli italiani stolti, gli hanno ribadito di esistere e di poter fare quello che vogliono. vergognatevi e non state a piangere ogni volta che vi metteranno una nuova tassa.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    08 Maggio 2012 - 14:02

    gli ex-elettori di dx non hanno votato praticamente in massa.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    08 Maggio 2012 - 12:12

    non è vero che non ha capito niente, lui ha capito tutto, del resto tutti conoscono la sua grande intelligenza. Hai ragione bersani devi fare la voce grossa con monti perchè ascolti solo te, il guru della politica, se non ti ascolta abbastanza stacca immediatamente la spina, ma prima ricordati di fare almeno una piccola cosa, elimina tutti i finanziamenti, altrimenti rischi di restare con il cerino in mano e potresti bruciare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media