Cerca

Lo scandalo dei fondi Pdl

Fiorito in pensione a 50 anni con 4mila euro al mese
Dall'inchiesta spunta che gli pagavamo pure il mutuo della villa

E dalle carte dell'inchiesta spunta che con i soldi della Regione ha pagato anche il mutuo della sua villa

Fiorito in pensione a 50 anni con 4mila euro al mese
Dall'inchiesta spunta che gli pagavamo pure il mutuo della villa

 

A differenza dei parlamentari, ai consiglieri regionali del Lazio basta un giorno di consiliatura per assicurarsi la pensione. O meglio una superpensione. Grazie a una legge del 1995 approvata dalla Pisana tutti gli eletti dell'assise più "scandalosa" d'Italia si sono assicurati una vecchiaia da nababbi. E così Batman-Fiorito tra nove anni, quando festeggerà il mezzo secolo, riceverà come regalo da tutti noi contribuenti qualcosa come 4mila euro al mese.

I calcoli li ha fatti il radicale Giuseppe Rossodivivo insieme a Rocco Berardo della Lista Bonino-Pannella. La legge, spiegano al Giornale, prevede "come base di calcolo l'80% dell'indennità parlamentare (5.200 euro netti) più il 100% della diaria (altri 3.500). Il vitalizio si ottiene poi a seconda degli anni di consiliatura. Per chi ha fatto il minimo, cioè 5 anni, siamo al 35% della base, quindi si aggira sui 3 mila euro al mese. Ma Franco Fiorito ha già fatto la precede legislatura, quindi gli spetta il 40% (quindi circa 4mila euro al mese). Il diritto matura a 55 anni di età, ma rinunciando a una piccola percentuale si può anticipare a 50 anni. Chi invece non è riuscito a finire la consiliatura può pargarsi i due anni e mezzo di contributi mancanti e il vitalizio è fatto.

Fiorito, però non si accontenta della pensione a spese nostre. Con i 40-50 mila di euro che portava a casa, scrive Repubblica, ogni mese pagava il mutuo della villa a San Felice Circeo (pagata 800 mila di euro di cui 200 mila in nero).

Questi sulla carta dovrebbero essere gli ultimi consilieri miracolati. Dovrebbero. La legge del 2011 che taglia i vitalizi dovrebbe riguardare i prossimi eletti, ma ancora non è stata fatta, denunciano i radicali dal Giornale, una legge sostitutiva e difficilmente si farà. Quindi l'unica legge in vigore sui vitalizi è quella del 1993, così come quella per i contributi sui finanziamenti ai gruppi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • TOMMA

    29 Settembre 2012 - 11:11

    vista la stazza ed il livello probabile di colesterolo e trigliceridi -causa le abbufate- hai visto mai che tali soldi gli rervano per le medicine?

    Report

    Rispondi

  • pietra dello s.

    27 Settembre 2012 - 10:10

    Non si può commentare certe cose Persone che RUBANO milioni di euro e ridono in faccia a tutti gli Italiani spudoratamente impuniti e se la spassano e noi fatichiamo a arrivare a fine mese. Queste sono vere schifezze a che servono i commenti. prima avevo un ideale politico adesso mi fanno schifo tutti. Pietra dello s.

    Report

    Rispondi

  • afadri

    26 Settembre 2012 - 23:11

    Cosa aspettano a metterlo in galera

    Report

    Rispondi

  • helpid

    26 Settembre 2012 - 20:08

    vorrei chiedere: cosa è cambiato a livello regionale dalla scandalo di marrazzo che si pagava i trans? Nulla!! Quali 'anticorpi' avrebbero adottato i kompagnuccy per evitare il ripetersi di quelle situazioni? Zero assoluto!! Ora anche il Re grida allo scandalo!! Ehila, REGGIORGIO, ma come fai a parlare di corruzione e moralità quando vent'anni fa non ci fu nessun responsabile a quel miliarduccio caduto a Botteghe Oscure senza che nessun magistrato si preoccupasse di andare in fondo? Solo i kompagnuccy possono fregiarsi del titolo di iper-moralisti quando avete sempre pappato come tutti gli altri partiti, che furono distrutti, tutti, tranne ... il pds - l'allora:partito dei santi! E ri-monta l'antipolitika, e si fanno referendum inutili se non per arrikkire il furbone di turno,x es.il dip.pi, arrikkitosi sulle ceneri di tangentopoli,premiato ed eletto nelle file del pds-mugello per aver sorvolato sul bottegone! O no? C'è qualche ciarlatano che vorrebbe smentire ciò che oggi è STORIA?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog