Cerca

Il segretario: "Ma siano consultazioni low cost"

Alfano: "Le regole delle primarie del Pdl le scrivano i miei oppositori"

Angelino Alfano

Angelino Alfano

Delle regole, per ora, c'è solo una bozza. Ma le primarie del Pdl sono già diventate un argomento per massacrare il segretario: "Una truffa per favorirlo", tra le altre, ha commentato la pasdaran Daniela Santanchè. Così Angelino Alfano esce dall'angolo e risponde colpo su colpo a chi lo attacca: "Sui giornali di oggi ho letto alcune polemiche a futura memoria sulle nostre elezioni primarie. Poiché io credo che siamo tutti parte di una stessa squadra, voglio lanciare una proposta concreta: siano i miei competitori a scrivere le regole". L'ex guardasigilli lancia la sfida e passa la palla alle donne del Pdl che lo hanno aspramente criticato.

"Primarie low cost" - "Per me va bene se le scrivono loro, al tavolo delle regole già costituito. Per me va bene così perché mi fido di ciascuno di loro - sottolinea il segretario azzurro, che poi pone delle condizioni -. Chiedo solo il rispetto di tre questioni di fondo. La prima, che il vincitore sia chi prende più voti. La seconda, che le candidatura vengano sostenute da un minimo di reale supporto nel resto del Paese per certificarne la serietà. La terza, che queste primarie siano roba per tutti, e non solo per chi ha milioni da spendere. Questo mio attestato di fiducia è reale e concreto anche perché, dal 17 dicembre, il giorno dopo le primarie, noi saremo tutti insieme per un nuovo successo del Pdl, anche contro questa sinistra italiana".

La rivolta nel Pdl - Alfano resta il favorito numero uno nelle consultazioni del Pdl. E, forse proprio per questo, il partito è già in subbuglio. A capo della rivolta, come detto, la Santanchè con Michaela Biancofiore, tra le più vicine a Silvio Berlusconi. E quando Alfano parla di "primarie low cost", il messaggio sembra essere rivolto proprio a loro, una frangia del partito che, grazie anche alla vicinanza con il Cavaliere, ha a disposizioni più mezzi economici. Le pasionarie avevano detto che a par loro le regole delle primarie azzurre sono "una truffa". Alfano ha risposto dicendo che le regole le possono scrivere loro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila08

    04 Novembre 2012 - 11:11

    Visto che i Grandi Maestri hanno raggiunto il loro Obiettivo della Golobalizzazione a senso unico grazie alle guerre mascherate e alla fedele sudditanza dei politicanti italiani,perchè non la smettono di far recitare le loro marionette politiche innalzate per spartizione politica?In questo modo,potrebbero rifare subito la grande DC assieme ai Comunisti-Sindacalisti-Magistrati-Giornalisti vendutesi per una poltrona e per sistemare la famiglia.Ormai è inutile che proseguano con i soliti spettacoli,tanto,anche i cretini come me hanno capito che non cambierà mai nulla e che la politica serve solo per fare i propri affari.Dio è solo uno strumento usato dai padroni del mondo per impaurire i popoli e per giustificare le guerre utili come quella contro la Serbia,Iraq-Libia,Afghanistan e per tenere in un campo di concentramento i poveri Palestinesi.Amen.

    Report

    Rispondi

  • eovero

    04 Novembre 2012 - 10:10

    che le primarie siano una truffa l'ho sempre pensato, secondo voi e più facile fare brogli alle primarie o alle vere votazioni elettorali? i votanti fanno parte del loro clan?

    Report

    Rispondi

  • lapolide

    04 Novembre 2012 - 10:10

    In questo girotondo di saltimbanchi e minchiate varie delle primarie del Pdl (o come vorrebbero chiamarsi), mi meraviglia il fatto che nessuno dei partecipanti a quel gioco delle tre carte, si sia ancora chiesto :A CHI E' RIVOLTO QUEL GESTO DI ALFANO COL CHIARO SIGNIFICATO (partenopeo)DI... "TI FACCIO UN C.LO COSI" ? Alla Santanchè, ai vari desaparesidos di contorno, o a......Berlusconi, l'inqualificabile Kenyano ? Ponderate, genti di bella e mala vita...ponderate. lapolide

    Report

    Rispondi

  • sebin6

    04 Novembre 2012 - 08:08

    ma di quale partito stiamo parlando?: Popolo della Libertà, oppure del Partito dei Ladri; (forse è la stessa cosa)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog