Cerca

Guai a sinistra

Ingroia: "Mps, odore di tangenti. Vendola, vieni con noi"

Il leader di Rivoluzione civile mette all'angolo Bersani: "Malsano intreccio tra affari e politica". E a Nichi: "Molla il Pd o andrai con Monti"

Ingroia: "Mps, odore di tangenti. Vendola, vieni con noi"

Da Siena "arriva odore di tangenti". L'affondo, pesante, è ancora una volta di Antonio Ingroia: il leader di Rivoluzione civile, dopo aver attaccato il Partito democratico alle sue "responsabilità politiche" sullo scandalo del Monte dei Paschi, torna a picchiare duro Bersani, il Pd e la gestione della "banca rossa". "E uno scandalo finanziario assai grave, tocca alla Magistratura approfondire e spero faccia presto". Di certo, secondo l'ex pm, c'è il "malsano intreccio tra affari e politica" e ribadisce che l’obiettivo del suo movimento è "cacciare la politica dai cda dalle banche e dalle Fondazioni".

"Vendola, vieni con noi" - Per farlo, Ingroia prosegue la sua personale guerra ai democratici e lancia un appello, chiaro e tondo, a Nichi Vendola: "Sei ancora in tempo, tirati fuori".  Da cosa, è chiaro: la prospettiva di un governo insieme al centro di Mario Monti. "Capisco Vendola - dice Ingroia con un pizzico di ironia - che è in un mare di difficoltà perché si trova in una compagnia che nulla ha a che fare con il suo elettorato e infatti ha in corso un'emorragia di voti verso noi". Ingroia individua "una contraddizione interna alla coalizione di  centrosinistra" e per questo "o Vendola riesce ad ottenere rassicurazioni da Bersani che non farà mai l'accordo con Monti o non capisco cosa ci sta a fare in questa compagnia". Insomma, in questo quadro, a sinistra il voto utile è uno solo: "Votare rivoluzione civile, per impedire che il Pd faccia l'accordo con Monti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    29 Gennaio 2013 - 12:12

    Purtroppo Lei in questo caso ha TORTO marcio!! se ancora non ha capito come funziona la magistratura in Italia forse é meglio che vada a rivedersi gli ultimi 20 anni di magistratura e politica italiana!!! Non accadrà nulla!!! se fosse stata immischiata la destra... sarebbero già scattate manette, incarcerazioni preventive, processi sommari, efferate iquisizioni!! Non si illuda chi di magistratura ferisce (se comunista o di sinistra) in italia, non ha nulla da temere!!

    Report

    Rispondi

  • ciprino

    28 Gennaio 2013 - 21:09

    in quanto Vendola, rimanendo a fianco del PD, farebbe il gioco di Monti. E su questo non dovrebbero esserci dubbi. Saluti

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    28 Gennaio 2013 - 20:08

    lo sanno anche i gatti che il PD era ammanicato con la banca: e' la politica nel suo splendore (pigliare i soldi degli Italiani e spartirseli, soldi pubblici). Ma Ingroia perche' si e' buttato in politica ? per i soldi, senno' per cosa? Quindi non faccia il finto tonto e si dimetta prima di fare il politico: sono i soldi della gente che si piglia, anche lui. Questi hanno trovato la pacchia a suon di stipendioni e vitalizi sulle spalle degli Italiani. E non spari cazzate che lo capiscono tutti che e' attaccato ai soldi (nostri): impiegato statale parassita.

    Report

    Rispondi

  • antoniotiro

    28 Gennaio 2013 - 19:07

    Se per “noi” spettatori è avvincente, sicuramente è imbarazzante per “loro” ipocriti di professione e comunisti. In questo scenario rocambolesco è divertente osservare gli attori della fantomatica sinistra. Si parte dal famelico Giudice, in aspettativa, che da quando è scoppiato lo scandalo alla MPS è su di giri a tal punto di essere incerto se continuare a fare il magistrato dalle manette facili o avventurarsi nel ruolo di politico rivoluzionario; come indicibile è udire il linguaggio “assiro babilonese” dell’esponente di SEL che diventa incomprensibile finanche al buon Giudice in aspettativa. Per cui si è aperta una vera e propria campagna acquisti, fatta più o meno con questi toni: “vieni con me, non stare lì, tu non c'entri nulla con quelli”; “ma dai lasciami stare! qui con questi qualche poltroncina la posso sfilare”; “ma noo! vieni con me perché insieme inoltriamo una stagione dalle manette facili per illustri. Dai! te lo dicol'ultima volta, vieni dame perché c'è odore di tangent

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog