Cerca

Il borsino quotidiano

Tecnè: "La promessa di abolire l'Imu vale l'1,5%"



















Tecnè fa i conti su quanto vale nelle urne la restituzione dell'Imu. La coalizione del Prof inchiodata al 13%: Grillo ormai è irraggiungibile

Monti e Casini

Monti e Casini

L'effetto-Imu c'è. Secondo l'ultimo sondaggio di Tecnè per SkyTG24, la promessa elettorale di Silvio Berlusconi di abolire il balzello sulla casa e di restituire quanto versato  dagli italiani nel 2012 vale 1,5 punti percentuali in termini consenso. Il dato viene parzialmente confermato anche da Swg, che evidenzia un incremento del Pdl dello 0,8%, portandolo a 5,5% punti di distacco dalla coalizione di centrosinistra guidata da PierluigI Bersani.

Monti ancora giù - L'incidenza dell'effetto-Imu, tra l'altro, è avvalorata in controluce dalla scarsa considerazione di cui la coalizione guidata da Mario Monti gode: nonostante la campagna elettorale interamente votata all'attacco del Cavaliere - anche a costo di smentire se stesso e il suo anno di governo, promettendo cioè l'abbassamento della pressione fiscale, dell'Imu e una "rivisitazione" della riforma del lavoro - la compagine guidata da dal Prof, Pier Ferdinando Casini e Gianfranco Fini non riesce a sfondare, rimanendo incollata al 13 per cento. I centrini, così, vengono superati anche dal Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che vola al 18 per cento. Le cose vanno ancora peggio per Casini e Fini: presi singolarmente l'Udc e Fli registrano un consenso, rispettivamente, del 3% e dello 0,5 per cento.  

Gli italiani ricordano - Gli italiani, insomma, hanno buona memoria. Ricordano chi ha varato l'Imu, e a nulla valgono i tentativi di recupero di Monti che, pur di rosicchiare qualche punto di percentuale, ha persino arruolato lo spindcotor di Obama, David Axerold. In compenso, però, il Professore sta svuotando il bacino elettorale dell'Udc, tant'è che tra i due i rapporti sarebbero molto tesi. Ieri, lunedì 4 febbraio, indiscrezioni di stampa riportavano le parole di Casini, che teme di non poter tenere il suo partito se alle urne raccoglierà meno del 4 per cento. Il primo a "tradire" Monti, potrebbe essere la vecchia volpe democristiana.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • veneziano49

    06 Febbraio 2013 - 19:07

    ..iamolo a calci nel deretano da Roma a Bologna.. tornerà a casa rinsavito e smetterà di far politica. Troveremo lui e Fini sotto le due torri confusi come altri pensionati...quanto sarei contento che i rimanenti elettori dell'UDC passassero al PDL...qualcuno se n'è andato da Monti,i peggiori...ma i migliori potrebbero trasmigrare nel PDL.Forza Angelino datti da fare...!!

    Report

    Rispondi

  • gyxo

    06 Febbraio 2013 - 18:06

    In primo luogo questa coppia di fatto(monti-casini)in primis dovrebbe riformarsi il cervello visto la violenza dimostrata da questi individui malsani verso i meno abbienti.Bonjour tristesse.

    Report

    Rispondi

  • dontfeedtheboss

    06 Febbraio 2013 - 12:12

    vale il voto di un berlusconiano. Con una manciata di euro si può comprare il voto di questi qualunquista da strapazzo. Gente appunto da 4 soldi.

    Report

    Rispondi

  • LapuLapu

    06 Febbraio 2013 - 03:03

    L'IMU è stata introdotta dal Governo Berlusconi con il d. lgs. n. 23 del 14 marzo 2011 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nº 67 del 23 marzo 2011. Il Governo Monti, con decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 (Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2011,noto come "manovra Salva Italia", perchè l'Italia stava andando a rotoli con il precedente governo, ha modificato la norma, CON L'APPROVAZIONE IN PARLAMENTO DI PDL (PARTITO DI MAGGIORANZA)-PD-UDC-FLI. L'IMU sulla prima casa, grazie al sistema di detrazioni in base al nucleo familiare fino a 600 euro, viene di fatto pagata da una minoranza di proprietari di abitazioni di lusso. Il vero peso dell'IMU è sulle abitazioni secondarie che non beneficiano di alcuna detrazione. Va ricordato che l'IMU incorpora sia l'ex ICI che la componente IRPEF sugli immobili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog