Cerca

I primi risultati

Votano i lettori di Libero
La rimonta di Giorgia:
Meloni sorpassa Alfano

L'ex ministro delle Politiche giovanili è in testa nei voti online, con il 33% delle preferenze. Anche nelle mail arrivate in redazionec'è  il sorpasso sul segretario azzurro: 119 a 89
31
Votano i lettori di Libero
La rimonta di Giorgia:
Meloni sorpassa Alfano
L'ex ministro delle Politiche giovanili è in testa nei voti online, con il 33% delle preferenze. Anche nelle mail arrivate in redazionec'è  il sorpasso sul segretario azzurro: 119 a 89

Le primarie? "Sono un processo irreversibile". Così, in una nota congiunta, i candidati Giorgia Meloni e Alessandro Cattaneo provano a resistere alla tentazione del Pdl di mandare a monte la consultazioni popolari per designare un proprio nome per Palazzo Chigi. "Chiediamo da mesi che i cittadini possano scegliere al posto delle oligarchie dei partiti sindaci, presidenti di Regione, parlamentari e presidenti del Consiglio, a maggior ragione dopo aver constatato l inadeguatezza dei partiti della seconda Repubblica. Le primarie sono un processo irreversibile che in nessun caso può venire meno. Chi in queste ore lavora per impedire che si celebrino, evidentemente rimane affezionato a un modello autoreferenziale di partito e classe dirigente e teme il confronto con i cittadini e con il territorio", scrivono i due giovani rampanti, rispettivamente ex ministro delle Politiche giovanili e presidente della Provincia di Pavia, nonchè formattatore.

Per votare il sondaggio on line clicca qui

 Voi chi votereste a queste primarie?: inviate una email con il nome delcandidato nell'oggetto del messaggio a primariepdl@liberoquotidiano.it 
oppure ancora scrivendo il nome del vostro leader al numero di fax 02 999 66 264.




La classifica di Libero - E proprio la  Meloni conduce saldamente le primarie fatte tra i lettori di Liberoquotidiano.it. Il sondaggio online ospitato dal nostro sito vede infatti l'ex ministro scelto come candidato premier dal 34% dei nostri lettori, con 7.016 preferenze (alle 12,50 di oggi 22 novembre). Il segretario azzurro Angelino Alfano insegue col  21% delle preferenze, pari a 4.301 voti. Sul gradino più basso del podio il parlamentare Pdl Guido Crosetto con 3.808 preferenze (18%). L' "uomo nuovo" Giampiero Samorì è quarto col 10% (1.988 voti), la 'pasionaria' Pdl Daniela Santanchè quinta col 5% (1.066 voti). Seguono Vittorio Sgarbi (4%), il sindaco (di Pavia) rottamatore Alessandro Cattaneo e l'ex governatore veneto e ministro Giancarlo Galan col 3%,  l'avvocato Alfonso Luigi Marra, la deputata Pdl (e "amazzone") Michaela Biancofiore e il consulente finanziario Alessandro Proto con l'1%.

Decine di mail - Nelle mail arrivate in redazione che fino a ieri premiavano il segretario azzurro Angelino Alfano, c'è stato il sorpasso della Meloni: 124 a 94. Trentacinque sono invece i voti per Samorì, 14 per Crosetto, 7 per Cattaneo, 8 per Santanché, 4 per Sgarbi, 3 per Biancofiore, 2 per Galan. 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • manuelebonbon

    23 Novembre 2012 - 12:12

    per "BELLA POLITICA" io intendo: buona amministrazione, disinteresse personale, efficienza, efficacia, rigore, etica, visione del futuro, ottimismo, speranza... questo volevo dire e questo non è di destra o di sinistra ma bene comune. Ma tu evidentemente, col cervello devastato dal berlusconismo, non ci arrivi a capire e continui a sparacchiare 4-5 nomi e fatti. Per dimostrare cosa non si sa ! Che sono tutti uguali ? Che a sinistra rubano ? E allora ? Lo ho negato ? E comunque che a 5 nomi di sinistra ne corrispondono 100 di "questa" destra malata, incapace e delinquenziale lo sai vero ? O te li dobbiamo scrivere uno per uno come si fa con i bambini un po' indietro ? Mi rendo conto che con gente come te è assolutamente inutile un qualsiasi confronto; mentalmente succubi di qualcuno che pensi per voi, un ducetto acriticamente venerato e al quale tutto è concesso. Piccoli servi che ambiscono allo splendore e alle gesta del capo. Uomini piccini, buffi, dannosi. Inutili.

    Report

    Rispondi

  • manuelebonbon

    23 Novembre 2012 - 12:12

    per "BELLA POLITICA" io intendo: buona amministrazione, disinteresse personale, efficienza, efficacia, rigore, etica, visione del futuro, ottimismo, speranza... questo volevo dire e questo non è di destra o di sinistra ma bene comune. Ma tu evidentemente, col cervello devastato dal berlusconismo, non ci arrivi a capire e continui a sparacchiare 4-5 nomi e fatti. Per dimostrare cosa non si sa ! Che sono tutti uguali ? Che a sinistra rubano ? E allora ? Lo ho negato ? E comunque che a 5 nomi di sinistra ne corrispondono 100 di "questa" destra malata, incapace e delinquenziale lo sai vero ? O te li dobbiamo scrivere uno per uno come si fa con i bambini un po' indietro ? Mi rendo conto che con gente come te è assolutamente inutile un qualsiasi confronto; mentalmente succubi di qualcuno che pensi per voi, un ducetto acriticamente venerato e al quale tutto è concesso. Piccoli servi che ambiscono allo splendore e alle gesta del capo. Uomini piccini, buffi, dannosi. Inutili.

    Report

    Rispondi

  • kIOWA

    23 Novembre 2012 - 08:08

    hai perfettamente ragione,mi sono dimenticato Errani e pure Tedesco.Quanto agli insulti:" da che pulpito...".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media