Cerca

Festa tricolore: le foto

Torino in pieno delirio per la Juve

6

 

La Juventus, davanti al pubblico di casa, chiude una stagione perfetta: tre punti anche contro l'Atalanta e campionato archiviato senza nemmeno una sconfitta. Arriva anche un altro primato: con il gol di Barzagli su rigore la squadra ha raggiunto 20 differenti marcatori in campionato, record stagionale. Ma allo Juventus Stadium, più che lo scudetto e i recors, si celebra Alessandro Del Piero: l'ultima del capitano, dell'eterna bandiera bianconera, si chiude con un altro delizioso gol. Alex lascia da vera superstar e spiega: "Sono fiero, felice, ma anche triste". 

Standing ovation - Nel momento in cui è uscito dal campo, lo stadio stava per esplodere. "Le lacrime - prosegue Del Piero -? Le ho trattenute due volte. E' un giorno incredibilmente bello, ma c'è anche una forte tristezza in me. Ho festeggiato sul campo, con una vittoria. Sono fiero, orgoglioso di averlo fatto davanti alla mia famiglia, a mia mamma nel giorno della festa della mamma, a mia moglie, mio fratello". Quindi una battuta sul futuro: "Il dirigente? Nessuno mi ha chiesto niente. E ho tutta la vita per fare il dirigente". 

Il delirio - La festa della Juventus si è poi spostata nelle strade di Torino (le fotografie nella gallery). La città dopo anni difficili e diversi bocconi amari è letteralmente esplosa in un delirio che è proseguito fino a tarda notte. Il pullman della Juve ha lasciato lo stadio alle 19 (per inciso, il match con l'Atalanta è finito 3-1: in gol Marrone, Del Piero, autogol di Lichtsteiner e Barzagli su rigore): dopo la mezzanotte i giocatori bianconeri erano ancora a bordo del bus scoperto, avvolto da una fiumana di tifosi impazziti di gioia.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mork

    15 Maggio 2012 - 19:07

    che bello vedervi rosicare............PATETICI!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • natoinitaly

    14 Maggio 2012 - 19:07

    Contestate,se potete ciò che ho scritto,non la fede per un'altra squadra.Del Piero non vale niente non solo come calciatore,o meglio non è un campione,ma come uomo,la spia di Lippi,è lui che costrinse un vero campione come Baggio a lasciare la juve,Baggio campione in tutto,si rifiutò di fare la spia per Lippi(lo scrive nel suo libro e non è stato querelato). Del Piero con i giovani ha usato il nonnismo,era un prepotente,tanto che un bel giorno il grande Trezeguet(130 gol su azione,Del Piero 70),lo prese a calci e fu messo fuori squadra.Nessuno prese le difese di Del Piero,un omuncolo e non solo di statura.L'anno scorso ha pattuito l'ultimo ingaggio,ha firmato e deve andar via,ma il mezzo uomo forte di un tifo idiota ed incompetente,sta facendo fare una figuraccia agli società.Del Piero è senza onore ed anche chi lo segue nella sua pazzia.

    Report

    Rispondi

  • natoinitaly

    14 Maggio 2012 - 18:06

    Contestate,se potete ciò che ho scritto,non la fede per un'altra squadra.Del Piero non vale niente non solo come calciatore,o meglio non è un campione,ma come uomo,la spia di Lippi,è lui che costrinse un vero campione come Baggio a lasciare la juve,Baggio campione in tutto,si rifiutò di fare la spia per Lippi(lo scrive nel suo libro e non è stato querelato). Del Piero con i giovani ha usato il nonnismo,era un prepotente,tanto che un bel giorno il grande Trezeguet(130 gol su azione,Del Piero 70),lo prese a calci e fu messo fuori squadra.Nessuno prese le difese di Del Piero,un omuncolo e non solo di statura.L'anno scorso ha pattuito l'ultimo ingaggio,ha firmato e deve andar via,ma il mezzo uomo forte di un tifo idiota ed incompetente,sta facendo fare una figuraccia agli società.Del Piero è senza onore ed anche chi lo segue nella sua pazzia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media