Cerca

Lacrime a San Siro

L'addio di Inzaghi al Milan

L'esultanza commossa di Pippo dopo il gol del 2-1 al novara

4

Filippo Inzaghi lascia il Milan: lacrime a San Siro, lacrime del giocatore. Nella fotografia l'esultanza dopo il gol del 2-1 contro il Novara.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • TOMMA

    15 Maggio 2012 - 15:03

    Se fosse vero quello che scrive liberal1 significa che il presidentissimo si è reso conto della modestia di Allegri, ma, visto che Guardiola s'è preso un anno sabbatico, tiene quest'allenatore, e i preparatori agli infortuni, in attesa del migliore in assoluto. Magari...

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    15 Maggio 2012 - 06:06

    dietro gli addii c''è quel diavolo di Berlusconi nel senso buono che un furbissimo presidente. Comprerà guardiola e farà un nuovo Milan Stellare. Berlusconi ha fallito politicamente perché i suoi deputati lecchini non gli lo hanno permesso di fare le cose in grande ma qui non ci sono i lecchini si fa quello che dice lui e basta, e quando persegue un obbiettivo lo raggiunge eccome.Scommettiamo?

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    14 Maggio 2012 - 19:07

    Credo che sia il termine più azzeccato per Pippo che è stato l'autentico 'rapace del gol'. I falchi piroettano in alto e talvolta si posano sulla fune di guardia dei fili dell'alta tensione. Pippo è il falco dei prati verdi di calcio.In campo si avventava su tutti i palloni dandogli una carica elettrica tale che, se i portieri si azzardavano a toccarli, rimanevano folgorati. Questo straordinario atleta, unico come lo ha definito Arrigo Sacchi, lascia il suo Milan. Non sappiamo cosa farà da grande. Sappiamo soltanto che già ci manca. Buona sorte a te 'alta tensione' Pippo!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media