Cerca

Festival di Cannes
al via
tra le proteste

Le femministe criticano criticano l’assenza di autrici donne tra i 22 finalisti: ""Gli uomini amano le donne per la loro profondità, ma solo quando hanno una scollatura profonda"

17 Maggio 2012

0

Il festival del cinema di Cannes è appena iniziato e già divampano le polemiche. Un gruppo di attrici e registe ha scritto una lettera aperta a Le Monde, criticando l’assenza di autrici donne tra i 22 finalisti in corsa per la Palma d’oro: "Gli uomini amano le donne per la loro profondità, ma solo quando hanno una scollatura profonda" hanno scritto al quotidiano francese, rivolgendosi polemicamente agli organizzatori. Tra le firmatarie Fanny Cottencon e Virginie Despentes, attrice e regista del film sessualmente esplicito "Baise moi" del 2000. Due donne invece concorreranno al premio della categoria nuovi talenti: le francesi Catherine Corsini e Sylvie Verheyde.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media