Cerca

Malattie rare

Il dramma di Zara
Ha solo 15 anni, ma ne dimostra cinquanta

L'adolescente viene presa in giro dai compagni di scuola. Lo stesso destino della madre

19 Luglio 2012

5

"Scimmia", "vecchia", "faccia moscia", sono solo alcune delle offese che Zara, a quindici anni, deve mandare giù. La sua colpa? Essere un'adolescente, ma dimostrare cinquant'anni a causa di una malattia degenerativa che corrompe i grassi del corpo e che fa sembrare vecchi. Come Zara, anche la madre a suo tempo, ha dovuto subire le stesse umiliazioni: le prese in giro dei compagni di classe, le botte, le parole bisbigliate, e la pietà degli adulti che si fermano e la guardano come se la malattia che la affligge fosse una sua colpa. La signora Tracy, che vive con la famiglia a Rotherham, nel South Yorkshire, racconta che la condizione della figlia è ereditaria e che anche gli altri suoi figli ce l’hanno, anche se in forma minore, fin dai primi giorni di vita. Lei si è ricorsa ad un’operazione di chirurgia plastica facciale, quando aveva l'età della figlia, ma dopo soli due anni, la malattia aveva preso nuovamente il sopravvento, lasciandole inoltre le cicatrici dell’operazione. A Zara vorrebbe risparmiare questa ulteriore sofferenza.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    allianz

    21 Luglio 2012 - 18:06

    essere BAS**DI i ragazzini.

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    21 Luglio 2012 - 14:02

    Non è giusto anzi è orribile essere insultati per il proprio aspetto o malattia,però,però,se tu sai che metterai al mondo degli infelici ma lo fai lo stesso sei da condannare per il mostruoso egoismo. Sarebbe sempre meglio addottare un bimbo che ha bisogno di una mamma, se lo avesse fatto tutto questo nn sarebbe successo e ci sarebbero due infelici in meno e un angioletto contento in più.

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    19 Luglio 2012 - 22:10

    è quella delle merde che la attaccano, la offendono, la emarginano... Credo che nella vita tutti debbano provare un pò di amarezze, giusto per imparare il rispetto verso chi è meno fortunato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media