Cerca

Mistero a Striscia

Web in rivolta: la velina mora è raccomandata

Alessia Reato è accusata di aver ricevuto una spintarella dal padre manager, lei smentisce ma Ricci dice: la coppia è in prova fino a dicembre

"Logico che vinca lei, è straraccomandata, papà ricco, ex sponsor dell’Inter, ora sponsor del Milan, fatalità dove gioca il figlio" insistono i suoi "amici". Questo uno dei tanti commenti comparsi in rete

"E' una raccomandata è figlia del patron italiano della Kirby, Marco Reato, e sorella di un giocatore che in passato ha militato nelle giovanili del Milan, Fabio". Questo è solamento uno dei tanti commenti comparsi sul web nei confronti della nuova velina mora Alessia Reato. Altra stoccata: "Logico che vinca lei, è straraccomandata, papà ricco, ex sponsor dell’Inter, ora sponsor del Milan, fatalità dove gioca il figlio" insistono i suoi "amici". E subito dopo gli attacchi sono arrivate le smentite: "Bisognerebbe informarsi prima. Il papà non è più manager Kirby ma Squesito. Il fratello non gioca nel Milan ma in Lega Pro. E lei, in quanto a freschezza non ha nulla da invidiare alle altre concorrenti che ha già battuto. Punto" si legge su Abruzzoweb. Intanto Antonio Ricci fa sapere che la nuova coppia, formata da Alessia e dalla bionda Giulia Calcaterra sarà in prova fino a dicembre.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • selvaone

    09 Novembre 2012 - 12:12

    il fondo della frase avrei aggiunto una cosa che purtroppo manca e ciò mi rammarica molto ma sti cazziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii???

    Report

    Rispondi

  • toroinfuriato

    28 Settembre 2012 - 19:07

    Queste due veline mi sembrano veramente non adeguate al ruolo. Che significa? Significa: non sono veline. Le potete chiamare come vi pare, ma non sono veline. Il programma "striscia" nei suoi 25 anni ha avuto il merito di tracciare il profilo delle perfette veline, e bada bene veline al plurale, perché le due ragazze per essere perfette veline devono essere una sola immagine anche se complessa. Queste due non sono veline: troppo imponenti, troppo formate come donne, troppoooo....un po' tutto. Cercate di ricordavi quelle due precedenti che nelle buie serate invernali, negli anni, piano piano sono sbocciate; ripensate ai lineamenti che piano piano esperienza dopo esperienza sono cambiati...maturati. Per i due soggetti di oggi si può dire che ormai non hanno niente da imparare.

    Report

    Rispondi

  • Florian

    28 Settembre 2012 - 18:06

    Scusate, ma chissenefrega se è raccomandata o no! Nemmeno fosse un concorso pubblico. E' diventato così importante fare la velina? Ormai lo sport nazionale è diventato la lagna e il lamento. Siete tutte così belle, care ragazze, da pensare di poter meritare il posto da velina?

    Report

    Rispondi

  • pforti75

    28 Settembre 2012 - 17:05

    Mediaset è una ditta privata che assume chi gli pare e come gli pare e non credo che debba rendere conto a chicchessia, se non ai propri azionisti, delle decisioni dei suoi manager.Le raccomandazioni sono micidiali nel pubblico dove in teoria tutti i candidati dovrebbero avere le stesse chances determinate dalle proprie capacità e dalla propria preparazione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog