Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

Lady Gaga: commozione sul palco

Lady Gaga: commozione sul palco

Una dedica molto speciale. “Quando ho scritto quella lettera non avrei mai pensato che lei l’avrebbe letta. E invece…ancora non ci credo”. S......

 
Rihanna canterà John Newman?

Rihanna canterà John Newman?

Rihanna canterà John Newman? Attualmente in lavorazione, il misterioso ottavo album di Rihanna, atteso per la fine di novembre, potrebbe sno......

 

ascolta ora

Radio 105

Talent show a luci rosse

Michelle Ferrari lancia l'X Factor del porno

L'attrice hard gira l'Italia per selezionare tra i fan i protagonisti del suo prossimo film. I casting raccontati sul suo sito

La pellicola a luci rosse è ispirata al romanzo erotico Ho trovato il punto G nel cuore, scritto dalla madre dell'attrice 

Un reality per entrare nel porno. Il meccanismo è quello di un talent show. La finalità, pure: l'ingresso nel mondo dello spettacolo. La differenza è una: qui non si parla di canzone o di ballo, ma di cinema hard. L'attrice Michelle Ferrari ha lanciato l'XXX Fucktory, il format per scegliere tra i suoi fan i protagonisti della sua prossima pellicola a luci rosse. I candidati si presentano via mail (allegando tre foto - primo piano, mezzo busto e nudo integrale - e una scheda personale). La Ferrari, nota nel settore per la somiglianza con Michelle Hunziker, nei prossimi mesi girerà l'Italia per tenere i pre-casting nei locali di streep delle principali città. Chi supererà la prima scrematura, avrà modo di mettere alla prova la propria prestanza fisica (e, soprattutto, la propria capacità di reggere le pressioni di un set cinematografico). I vincitori, infine, prenderanno parte alle riprese.

Toscana goliarda - La prima tappa della tournèe si è tenura in un night club della provincia fiorentina, l'Excelsior di Campi Bisenzio. "Qui ho già incontrato una trentina di aspiranti attori - racconta Michelle - dei quali due passati allo step successivo". "C'era molta più gente - aggiunge il direttore del locale - ma molti, quando si sono visti davanti le telecamere, si sono tirati indietro. C'era chi chiedeva di andare in scena con la maschera o il passamontagna. Non una buona premessa - conclude - per chi vorrebbe lavorare nell'hard". Ma i candidati in tutto quanti sono? "Più di cento - risponde la Ferrari -. Molti sono ragazzini sui vent'anni, ma per la maggiore vanno da trenta ai quaranta anni". E da dove vengono? "Per lo più dalle zone di Roma e Milano - continua - ma non mancano quelli del sud".

Effetti della crisi - Azzardiamo una domanda: quanti aspiranti eredi di Rocco Siffredi sono spinti verso il porno dalla crisi economica? "Ma no, nessuno", risponde piccata Michelle. "Non è questo lo spirito che voglio - aggiunge -. Anzi: mi è piaciuto tantissimo un ragazzino di vent'anni, impacciato e imbarazzato. Altrimenti non pescherei tra gli amatori del genere". Malgrado dall'Excelsior una parziale apertura all'ipotesi ci sia ("Abbiamo sentito qualcuno dire 'sono disoccupato da mesi, piuttosto che non far niente"), l'attrice spezzina la rigetta: "Alla crisi economia ci deve pensare Mario Monti, chi viene da me cerca altro". "Chi pure dovesse partecipare a questo film - chiudono il discorso dall'Excelsior - ne deve fare ancora di strada per affermarsi nel settore". 

Film low cost - Il procedere delle selezioni sarà raccontato, appunto come in un reality, sul sito dell'attrice. "I video a luci rosse si potranno vedere al costo di 10 euro - spiega la Ferrari - perchè ho bisogno di raccogliere il budget poi necessario alle riprese del film". Ma, insomma, quale sarà la ricompensa per i vincitori? "Beh, chi sarà scelto per il film - risponde  Michelle - mentre fino ad oggi si è accontentato di vedermi sullo schermo, avrà modo di stare a stretto contatto con me, non è poco".

Il romanzo della madre - Il progetto nasce da un'idea della Ferrari in collaborazione con Giada Da Vinci, attrice e perfomer sexy, e del regista Steve Morelli. Il nome dell'iniziativa fa riferimento a un più noto format televisivo, "ma anche nel nostro settore - scherza Michelle - c'è bisogno del fattore X". Le selezioni dureranno fino a dicembre, per poi conludersi definitivamente all'inizio del 2013, "ma non so quanti saranno i vincitori finali - spiega l'attrice spezzina - perchè ancora non è pronta la sceneggiatura, quindi non so di quanti interpreti ho bisogno". Il titolo provvisorio del film è Ho trovato il punto G nel cuore, come quello del romanzo erotico cui si ispira. Chi è l'autore del libro? Alba Latella, la madre di Michelle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Shopping

blog