Cerca

La disavventura

Accademia di Brera, statua del Satiro distrutta da un ragazzo per colpa di un "selfie"

Una statua dell'Accademia di Brera danneggiata per colpa di un "selfie". La storia è tragicomica, ma per il già malandato patrimonio culturale italiano piove sul bagnato: le telecamere di sorveglianza nel corridoio della prestigiosa Accademia milanese ha ripreso un ragazzo, presumibilmente straniero, distruggere letteralmente amputare la gamba sinistra della riproduzione del Fauno Barberini, calco in gesso e terracotta dei primi anni dell'Ottocento. Il giovane, secondo alcuni testimoni, sarebbe salito sulla statua del "Satiro ubriaco" per farsi un autoscatto, provocando così il danno. Unica consolazione: il valore dell'opera, copia appunto, non è elevatissimo. Resta la sensazione che musei, palazzi storici e pinacoteche italiane siano abbandonati alla mercé dei frequentatori, più o meno disciplinati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • santoro_giuseppe_

    19 Marzo 2014 - 10:10

    Gesto sicuramente brutto, maldestro, che lascia intendere lo stato di devastazione delle nostre future generazioni. Ora pero' la domanda che pongo è questa. Ma quella statua a chi interessa veramente? Tutta "scacazzata" e con scritte sulla base. Naturale che se quello è il grado di cura e di attenzione , chiunque puo' permettersi di fare ciò che vuole.

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    19 Marzo 2014 - 10:10

    Ennesimo esempio della stupidità, volgarità, ignoranaza ed insufficenza mentale della gioventù di oggi. Sì quella sempre col telefonino incollato alla faccia e che poi piagnucola e si lamenta perché non ha soldi (e gratis naturalmente). A peggiorare la cosa si tratta di uno stranierucolo appartenente alla razza "turista" la peggiore in assoluto che esista.

    Report

    Rispondi

blog