Cerca

Da Playboy alla Fifa

Arabia Saudita, polemica per la moglie troppo sexy dell'allenatore

Neanche il tempo di firmare il contratto come allenatore della squadra saudita al-Hilal per il campione rumeno Laurentiu Reghecampf, ex tecnico dello Steaua Bucarest, e già i tifosi lo vorrebbero fuori dal Paese. Impazza la polemica sui social non tanto per l'ex calciatore, quando per le doti della moglie, Ana Maria Prodan, agente Fifa oggi (la prima donna in Romania), ieri coniglietta di Playboy e nota frequentatrice dei casinò di Las Vegas.

Odia i pantaloni - La rivista britannica The spoiler aveva definito la Prodan una che non sopporta i pantaloni in riferimento alle foto osè che circolavano in rete. Non proprio il modello femminile che risponde ai dettami della Shari'a. Reghecampf ha firmato per due anni con il club di Riad, anche grazie alla mediazione della moglie che gli fa da agente e che potrebbe decidere di non trasferirsi con il marito nella città araba, visto il clima con cui la stanno accogliendo i tifosi più accesi che la accusano di essere una dipendente dal gioco d'azzardo fino alle accuse di pornoattrice. La campagna per far saltare tutto sta entrando nel vivo con l'hashtag #No_To_Reghecampf_Yes_To_Sami

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog