Cerca

Addio a Conrad Bain, il papà di Arnold

17 Gennaio 2013

0

 

L’attore statunitense Conrad Bain, il papà della celebre serie tv “Il mio amico Arnold’',   è morto nella sua casa di Livermore, nella Bay Area, in California, all’età di 89 anni. L’annuncio della scomparsa, per cause naturali, avvenuto lunedì scorso, è stato dato dalla figlia Jennifer alla stampa americana. Nella popolare sit-com, Bain vestiva i panni di Philip Drummond, uomo d’affari di Manhattan, vedovo e padre di una figlia adolescente, Kimberly (Dana Plato), che decideva di adottare i due figli di 8 e 13 anni della sua ex governante morta di tumore.

L'arrivo dei due ragazzini, Arnold (Gary Coleman), e Willis (Todd Bridges), afroamericani originari del quartiere di Harlem,  segnava l’inizio di una nuova vita. La sit-com regalò a Bain e al resto del cast una notorietà così immensa che ritroveranno i loro ruoli anche in altri serial comici come “L'albero delle mele” (1979)  e “Willy, il principe di Bel Air” (1996). La sit-com, trasmessa sulle reti americane originariamente dal 1978 al 1986, riuscì ad affrontare con sensibilità e delicatezza temi all’epoca ancora scottanti, come l’integrazione razziale, alternando situazioni comiche  e drammatiche.

Nato il 4 febbraio 1923 in Canada, trasferitosi nel 1946 a New York per studiare arte drammarica, dopo un ventennio   passato a recitare in teatro a Broadway, Bain debuttò al cinema nel   1968 con il film “Squadra Omicidi, sparate a vista!” di Don Sigel con Richard Widmark e Henry Fonda, cui seguirono altre pellicole d’azione e poliziesche come “Jim l’irresistibile detective”, “Un   giorno... di prima mattina”, “L'uomo dalla cravatta di cuoio”, “I   brevi giorni selvaggi”, “Amanti e altri estranei”. Dopo la serie tv  “Ai confini della notte” (1970), Woody Allen lo scelse per “Men of Crisis - The Harvey Wallinger Story” (1971) e “Il dittatore dello   Stato Libero di Bananas” (1971); poi recitò nelle pellicole “Rapina  record a New York” e “Voglio la libertà”.

 Per il suo forte senso dell’umorismo, Conraid Bain entrò nel mondo delle sit-com a partire il ruolo del dottore Arthur Harmon nel   telefilm “Maude” (1972-1978), anche se in Italia il ruolo per il quale è diventato famoso è quello di Philip Drummond ne “Il mio amico Arnold’'. Dopo qualche apparizione nei telefilm “Love Boat” (1978-1985) e la partecipazione alla serie tv “Caro Presidente” (1987), Bain recitò nel film “Cartoline dall’inferno” (1990),  impersonando il nonno di Meryl Streep e quindi si ritirò dalle scene.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media