Cerca

Immagini forti

Adidas, per lo spot ecco il cuore di una mucca: polemica degli ambientalisti

Se l'obiettivo dell'Adidas era far parlare di sè appena prima di questi mondiali sicuramente è riuscita nell'intento. Nell'ultima campagna pubblicitaria della nota azienda sportiva tedesca per la kermesse brasiliana, alcuni campioni del mondo del calcio, tra cui Daniele De Rossi, Lukas Podolsky, Daniel Alves, Arjen Robben e Diego Costa, posano mentre stringono fra le mani un cuore sanguinante di una mucca, un vero cuore di una vera mucca. Il tutto viene acompagnato dallo slogan: "Per la Coppa del Mondo darò il mio cuore". Le polemiche da parte delle associazioni animaliste di tutto il mondo non si sono fatte attendere quando Podolsky ha diffuso, via Twitter, gli scatti.

La furia degli animalisti - "Podolsky dice che darà il suo cuore per la nazionale ma in realtà quello che stringe tra le mani è il cuore sanguinante di un povero animale innocente - ha commentato il portavoce del gruppo animalista Four Paws -. È già abbastanza brutto che gli animali vengono macellati per il cibo ma in questo modo è ancora più assurdo". Il giocatore si è difeso: "Non ho fatto niente: la mia è solo una promessa, daremo tutto per la Germania". In Italia ad alzare la voce è stato Lo Sportello dei Diritti: "L’uomo non può ironizzare sulla morte degli animali da macello. Farlo non è illegale, ma sicuramente è immorale". 

La risposta di Adidas - Da parte sua Adidas, attraverso un comunicato, spiega: "Non è certamente nostra intenzione offendere la sensibilità delle persone. Per questo Mondiale è stato deciso di rappresentare graficamente i giocatori Adidas delle varie nazionali pronti a dare il cuore per il proprio Paese. La campagna 'all in or nothing', infatti, è basata sul concetto di dare tutto per alzare la Coppa del Mondo. Si è voluto rendere le immagini più veritiere possibili per rappresentare la passione che giocatori e tifosi provano nei confronti della Coppa del Mondo. Il cuore è stato acquistato in una macelleria quindi disponibile ad uso alimentare. Gli animali sono stati macellati in linea con le normative".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nonsaprei

    07 Giugno 2014 - 15:03

    Ma secondo voi i problemi reali che attanagliano il mondo sono questi? UNO SPOT PUBBLICITARIO?? certo può essere di cattivo gusto ma niente più...perchè non si pensa al fatto che certe multinazionali fanno lavorare i bambini?? no meglio far polemiche inutili per uno SPOT!!!

    Report

    Rispondi

  • toscano05

    06 Giugno 2014 - 21:09

    Certo io non comprero piu dei prodotti Adidas, ma poi non si vuole del casino negli stadi , che indirizzo puo dare quando un compione tiene in meno jn cuore sanguinante ma!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • frateindovino

    06 Giugno 2014 - 17:05

    Ma chi e' questo troglodita? Non acquistero' mai piu' prodotti a marchio Adidas: e ci mancherebbe che tu comprassi roba di marchio adidas....allora e tu vò fare incazzare....

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    06 Giugno 2014 - 11:11

    Podolsky come De Rossi daranno il cuore per la squadra ma sopratutto per i soldi che prenderanno giocando, più quelli dell'Adidas.Io comprerò le Nike.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog