Cerca

L'esodo incessante

Iraq, i deserti invasi dai perseguitati dell'Isis

Continua in massa, incessante e senza sosta la fuga dei cristiani e della minoranza etnica Yazista, perseguitata dalle forze ribelli irachene per professare culti eretici. Numerose sono le stime che parlano di un centinaio di donne yazidiste sequestrate e sottomesse per fini sessuali dai miliziani dell'Isil. In un'intervista esclusiva condotta da Lorenzo Cremonesi, Corriere della Sera, un militare dell'autoproclamato Stato Islamico ha dichiarato con ferocia fermezza che "non è vero per nulla! Sono i media che riportano queste falsità. Sono menzogne. Noi non facciamo queste cose", riferendosi alla molestie  sulle donne. Il messaggio dell'Isis non ha ambiguità: in Iraq la forza nascente dell'estremismo islamico accetterà esclusivamente le persone che si convertono all'Islam. Ai disobbendenti spettano le fosse comuni e l'esodo, nella più sicura e difesa regione del Kurdistan.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog