Cerca

Salute

Alimentazione, i quattro "veleni bianchi" che ci stanno rovinando la vita

Li assumiamo tutti i giorni, sono elementi base della nostra alimentazione, eppure sono estremamente pericolosi per la nostra salute. Stiamo parlando dello zucchero, del sale, della farina, e del latte: tutti bianchi e tutti, assunti in misura esagerata, estremamente dannosi per il nostro organismo. Vediamoli nel dettaglio.

Il sale - Dovremmo utilizzarne al massimo un chilo all'anno mentre nel corso dei dodici mesi ne consumiamo almeno dieci volte tanto. Onnipresente nella maggior parte dei cibi confezionati, la sua assunzione eccessiva e duratura provoca: pressione alta, cattiva digestione, insonnia, tic nervosi, stanchezza cronica, perdita di calcio nelle ossa.

Zucchero - Abituati fin da piccoli ad assumerlo in dosi elevate, continuiamo il leitmotiv pure in età adulta. Lo associamo spesso alla felicità e all'energia, ma è vero il contrario: alimenti ricchi di zucchero innescano un processo che produce insulina, che affatica moltissimo l'organismo e genera senso di affaticamento, ridotta capacità di concentrazione, poca lucidità mentale, stanchezza cronica, picchi e cali repentini di energia durante la giornata e nel lungo periodo la possibilità di diabete.

Farina - Pane, panini, pasta, impasti di ogni tipo, grissini e brioche, la farina è ovunque. Quando mangiamo uno di questi alimenti, nel nostro organismo si forma una massa glutinosa che si muove lentamente e causa sonnolenza e costipazione. 

Latte - Superati i due anni di età si riduce un enzima che permette l'assimilazione del latte, il "lattasi", che in età adulta è praticamente assente: in questo senso, assumere troppo latte non solo è inutile, ma pure dannoso. Tutto ciò può portare a intolleranze gravi che possono degenerare in gonfiori di ogni tipo, irritazioni del tratto intestinale, coliche e allergie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni-1

    gianni-1

    10 Marzo 2015 - 23:11

    Fate come Renzi invece di una sana colazione,,,,,,,, fatevi una bella canna ,,,,,,

    Report

    Rispondi

  • gabrielli

    30 Dicembre 2014 - 18:06

    ma non raccontate cazzate...èdal tempo dei romani che si mangia pane,dolci e latte

    Report

    Rispondi

  • tinotaxi

    22 Ottobre 2014 - 16:04

    Strano servizio... Il sale da sempre viene usato per conservare gli alimenti, sicuramente è molto meglio dei nitriti e nitrati molto usati nei salumi ed insaccati in genere, da tutte le più famose industrie alimentari, ma come sono cancerogeni e nessuno in questo articolo dice niente? Si parla male dello zucchero e non si dice nulla del sostituto aspartame pure lui cancerogeno?... Mahh !!!

    Report

    Rispondi

  • gioisoni

    13 Ottobre 2014 - 10:10

    Mia madre mangiava latte o yogurt due volte al giorno. È morta a novantun anni senza mai andare in ospedale

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog