Cerca

Hashtag

Ebola, "Sono Liberiano, non un virus". Parte la campagna virale contro la discriminazione

"Ricordate: siamo esseri umani. Io sono liberiana, non un virus": questo il messaggio di fondo del progetto per foto, voci e immagini della fotografa americana di Dallas Clarke Solomon, che vuole coinvolgere anche i nativi di altre zone afflitte da Ebola. "Siamo liberiani, sierraleonesi, guineani e nigeriani; viviamo in regioni che sono state devastate da una malattia mortale. Ma non siamo infetti: è uno stereotipo sbagliato e stigmatizza intere popolazioni".
Così, per combattere i pregiudizi legati al contagio del virus e l'intolleranza, la fotografa Shoana Clarke Solomon ha girato un video e lo ha postato su Twitter con hashtag "IAmALiberianNotAVirus", sono liberiana Non sono un virus. La campagna è diventata subito virale sul social network e sono tantissimi i conguettii lasciati dai naviganti in segno di solidarietà.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog