Cerca

Tecnologia utile

Passa 18 ore in un burrone: ragazza salvata dall'App "trova il mio iPhone"

Ha trascorso 18 ore dentro la sua auto che si era ribaltata e finita in un burrone, a San José in California. Credeva di non avere più speranza Melissa Vasquez, 28 anni, che dopo essere uscita di strada, è precipitata in un dirupo dove nessuno poteva né vederla né sentirla. Le ricerche della giovane donna sono proseguite per ore e ore, ma il dispositivo Gps dell'auto non emetteva alcun segnale. Era sprofondata troppo in basso perchè ci fosse linea. Ma Dave Cameron, uno scaltro poliziotto, ha avuto un'idea geniale: come ultima spiaggia, ha pensato di provare con l'applicazione "Trova il mio iPhone", che permette ai possessori di uno smartphone targato Apple di ritrovare il proprio telefono. Ha aperto l'applicazione sul suo iPad, è riuscito a risalire al codice di sicurezza del cellulare della Vazquez e ha rintracciato la donna. In 20 minuti le forze dell'ordine erano sul luogo a trarre in salvo la vittima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog