Cerca

Design

Messico, il nuovo aeroporto ecosostenibile che sembra un'astronave

Sembra una gigantesca astronave, invece si tratta del progetto per il nuovo super tecnologico aeroporto di Mexico city, ideato dal britannico Norman Foster e dal messicano Fernando Romero.

Design rivoluzionario - Una forma a conchiglia di 550 metri quadrati, un giardino circolare dove i passeggeri potranno fare brevi distanze a piedi per arrivare ai terminal, senza usare treni interni e tunnel sotterranei. L’aeroporto è dotato anche di una scala monumentale, ispirata all’architettura messicana. Una struttura slanciata in acciaio e vetro leggero; costerà 7 miliardi di euro e verrà costruito a partire dal 2015. Norman Foster, uno dei progettisti, ha detto: "Il Messico ha davvero preso l’iniziativa di investire nel suo aeroporto nazionale, comprendendo l’importanza sociale ed economica e la pianificazione per il futuro. Non ci sarà nulla di simile nel mondo".

Un progetto ecosostenibile - Il nuovo scalo di Mexico City, inoltre, sarà anche uno degli aeroporti più sostenibili del pianeta. La struttura sarà infatti autonoma dal punto di vista energetico e un particolare sistema di ventilazione le permetterà di utilizzare al minimo aria condizionata e riscaldamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog