Cerca

Scatti storici

Walter Bonatti, fotoreporter della natura estrema

"Ho cercato di mettermi nei panni del primo uomo sulla terra, un uomo che guarda affascinato e attento il mondo intorno a lui per trarne una lezione di vita". Questa è la frase che racchiude l'uomo Walter Bonatti.

Chi è Walter? - Nato a Bergamo nel 1930, è passato alla storia dell’alpinismo come il più giovane partecipante alla mitica scalata del K2 della spedizione di Ardito Desio, quella di Achille Compagnoni e Lino Lacedelli. Walter, scomparso a Roma nel 2011, è uno dei più straordinari fotoreporter italiani; i suoi archivi sono ricchi di autoritratti grandiosi, in cui Bonatti è immerso tra vasti paesaggi desertici o glaciali e su scarpate vertiginose. La grande dote di Bonatti è sempre stata quella di riuscire a mettersi nello stesso tempo dietro e davanti all'obiettivo, attirando così grande interesse. Walter fu esploratore e fotoreporter e collaborò con molte riviste italiane, tra cui "Epoca".

La mostra - Dal 13 novembre fino all’8 marzo 2015, il Palazzo della Ragione Fotografia di Milano ospita Walter Bonatti: "Fotografie dai grandi spazi" è, infatti, la prima mostra a lui interamente dedicata. 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra: con l’ausilio di documenti audiovisivi, l’esposizione ripercorre le vicende esistenziali e le avventure dell’alpinista, esploratore e fotoreporter italiano. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog