Cerca

La svolta greca

Tsipras giura da premier senza cravatta. Poi va ad onorare gli eroi greci anti-nazisti

Il leader di Syriza Alexis Tsipras, è primo ministro. Senza cravatta si è presentato davanti al presidente greco Karolos Papoulias e, per la prima volta nella storia della Grecia, ha recitato un giuramento solo civile e non religioso giurando da premier. "Signor presidente, giuro che applicherò la Costituzione e le leggi e che lavorerò sempre nell’interesse generale del popolo greco", ha detto. Prima di recarsi da Papoulias, Tsipras aveva fatto visita all’arcivescovo di Atene, Geronimo, al quale aveva già comunicato che avrebbe prestato solo il giuramento civile e non quello religioso. "Sono venuto per assicurarle che e relazioni fra la Chiesa e lo Stato saranno più importanti che in passato", aveva però assicurato. Tsipras, 40 anni, è il premier più giovane della storia della Grecia. Uscendo dal palazzo presidenziale ha salutato i fotografi, sorridente, mettendo la mano sul petto.

Samaras lo snobba - Ad accoglierlo al Megaro Maximou, il palazzo sede del governo greco, non c’era il premier uscente Antonis Samaras per il tradizionale passaggio di consegne. Come sottolineano i media locali si è trattato di un’evidente infrazione al protocollo, a conferma dei toni aspri intercorsi tra i due leader politici nel corso degli ultimi mesi e della campagna elettorale.

Il primo atto ufficiale - È stato un gesto altamente simbolico quello compiuto da Alexis Tsipras come primo atto ufficiale in veste di nuovo primo ministro della Grecia. Il leader di Syriza ha deposto dei fiori al poligono di tiro di Kesariani, dove un memoriale ricorda i duecento combattenti greci uccisi dai nazisti nel 1944 come rappresaglia per un attacco dei partigiani. Ad assistere alla breve cerimonia centinaia di persone, molte delle quali in lacrime, come mostrato dalla tv greca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog