Cerca

Scottanti rivelazioni

Michael Jackson, il manager: "Cambiava volto a causa del rapporto scontroso con il padre Joseph"

Il manager di Michael Jackson, Frank Di Leo, era contrario alle numerose operazioni di chirurgia che gli avevano cambiato il volto. «Devi smetterla con le operazioni di plastica! Il pubblico non ti riconosce più». L'artista, che aveva 30 anni, aveva spiegato le sue ragioni a Di Leo. Michael aveva cambiato il naso, il taglio degli occhi, gli zigomi e la bocca. 

La rivelazione di Frank - Le ragioni di quel cambiamento non sono legato al rifiuto della sua identità afro- americana, ma, come ha confessato in lacrime a Frank, per togliersi dalla faccia ogni somiglianza con il padre Joseph: «Devo cancellarlo, devo tagliarlo. Ancora adesso quando mi guardo allo specchio vedo le sue sembianze, non lo sopporto». Era l'ottavo di dieci figli, e si era affermato. già da piccolissimo, come cantante con i fratelli Jackson five. In quel periodo, confessa da adulto, il padre lo picchiava senza pietà, spesso con la cinghia. Di Leo aveva già dei sospetti a riguardo, in quanto ogni volta che il padre Joseph si faceva vedere, Michael entrava in un profondo stato di ansia. 

La testimonianza sul diario - Di Leo scrisse tutto sul suo diario che custodì fino al giorno della sua morte, quando lo consegnò al collega Mark Lamica chiedendogli di pubblicarle. Lamica fa trapelare alcune delle rivelazioni su Michael, mentre sta negoziando l'uscita del libro nel prossimo autunno. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tony.superjackson

    10 Febbraio 2015 - 20:08

    no comment..notizia di .. come lo e la prima foto che non ha nulla a che fare col GENIO dato che non si tratta di lui. Grazie MJJ per avrmi dato non canzoni non video ma bensi OPERE D ATRE...quindi nulla a che vedere con altri cantanti o artisti viventi o defunti su questo PIANETA.

    Report

    Rispondi

blog