Cerca

Restyling da 30 milioni

Marmo di candoglia, zinco e titanio: una Malpensa tutta nuova per Expo

Nuova veste per l’aeroporto di Malpensa, una veste pensata per l’Expo ma anche per il futuro. I lavori iniziati nel novembre del 2013 hanno coinvolto un’area di 18.000 mq del Terminal 1, dal salone degli arrivi al piano check-in, passando per l’atrio di accesso all’aeroporto dalla stazione ferroviaria. Un progetto architettonico realizzato da Gregorio Caccia Dominioni e un investimento di 30 milioni di euro per dare nuovo slancio all’aeroporto che rappresenta la porta d’accesso a Expo.

La nuova Milano Malpensa si presenta come una struttura all’avanguardia, elegante, realizzata in acciaio e vetro, con pavimenti in marmo di Candoglia, lo stesso marmo con cui è stato realizzato il Duomo di Milano, e rivestimenti esterni in zinco-titanio. Il Terminal 1 ha oggi una superficie totale di 350.000 mq, 90 gates di imbarco e fino a 270 banchi check-in, 41 pontili mobili (loading bridges) e, novità assoluta per gli aeroporti italiani, può accogliere contemporaneamente 2 Airbus A380, imbarcando i passeggeri attraverso 3 pontili (uno per il ponte superiore e due per il ponte principale). Da pochi giorni, inoltre, sono entrati in funzione i nuovi controlli di sicurezza, spostati al piano check-in con 21 postazioni operative, cinque in più rispetto al vecchio lay-out. I nuovi controlli consentono a tutti i passeggeri, sia quelli destinati ai voli Schengen sia quelli non-Schengen, di scendere direttamente nell’area imbarchi attraverso una scala di vetro che li conduce nel nuovo duty free per proseguire verso i loro gate di imbarco. I controlli passaporti, ora posizionati prima dei gate di imbarco, sono 24, triplicati rispetto agli 8 presenti nella pre-cedente configurazione.

Fiore all’occhiello della nuova Malpensa è la rinnovata galleria commerciale con 13.000 mq e 46 nuovi spazi commerciali, tra cui un duty free di circa 2.500 mq tra i più grandi d’Europa. L’offerta complessiva retail delle partenze arriva così a 23.000 mq con circa 100 esercizi tra ristoranti, bar e negozi e sottolinea la strategia di Sea che, in linea con le best practices mondiali, sta sviluppando fortemente l’offerta retail dei suoi aeroporti. La galleria commerciale comprende le nuove Piazze del Lusso e del Gusto; la prima, con uno spazio di 8.000 mq ispirato alla Galleria Vittorio Emanuele e illuminato dalla lighting designer Cinzia Ferrara, ospita i maggiori brand del lusso mondiale: i negozi di Bulgari, Armani (prima apertura in un aeroporto europeo), Ermenegildo Zegna, Etro e Gucci; Hermes, Montblanc, Salvatore Ferragamo, Bottega Veneta, Tod’s, Moncler, Damiani e Hugo Boss, oltre al Davide Oldani Cafè.

La Piazza del Gusto, con 2.200 mq nasce per esaltare la qualità e le eccellenze italiane: al centro della piazza risalta il punto ristoro «Ferrari spazio bolicine», e poi il Caffè Milano, dove è il brand Milano, con la sua livrea bianca e rossa, a caratterizzare lo spazio, e il negozio di Venchi, storico produttore torinese di cioccolato. Di particolare pregio lo spazio «Emozioni», un’enogastronomia di 500 mq con una selezione dei migliori prodotti naziona-li food & wine.

Il restyling ha riguardato anche l’area degli arrivi Extra Schengen dove sono stati realizzati i nuovi controlli passaporti con 15 postazioni dedicate, 7 in più rispetto alle 8 precedenti, tra cui anche 3 postazioni eGates per il controllo automatizzato dei passaporti. Il progetto degli eGates, realizzato insieme al Ministero dell’Interno e in fase sperimentale, è stato cofinanziato dalla Comunità europea e ora ospitato a Malpensa. Il sistema utilizza la tecnologia ABC (Automated Border Control), ideato al fine di favorire una significativa ridu-zione delle code ai controlli di immigration. Infine, anche l’area del ritiro bagagli è stata completamente rinnovata e dotata di 5 nuovi nastri per la riconsegna, di cui uno dedicato ai passeggeri dell’A380 lungo 150 metri (quasi il doppio dei normali nastri di riconsegna). Anche il salone degli arrivi B è stato interessato dal restyling risultando oggi più ampio, luminoso e dotato di una balconata di cristallo dove attendere i passeggeri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog