Cerca

A Bologna

Bologna, Matteo Renzi contestato alla Festa dell'Unità durante il comizio sulla riforma della Scuola

Matteo Renzi è stato contestato da un centinaio di manifestanti nel corso del suo intervento alla Festa dell'Unità di Bologna. A blindare l'area della manifestazione diverse decine di agenti di polizia che hanno tenuto a distanza i gruppi dei precari della scuola e dei centri sociali bolognesi. La distanza però non è bastata per impedire agli slogan e ai fischi di interrompere più volte il comizio del segretario del Pd che ha poi risposto: "Non ci faremo intimidire da tre fischi".

Terminato il suo intervento dal palco, Renzi si è fermato a parlare con alcuni docenti precari che avevano contestato la riforma della scuola, striscioni alla mano e con qualche fischio.
Dal palco, il premier ha difeso la riforma, aprendo però all’ipotesi di modifiche. "Non è una riforma prendere o lasciare" ha detto dal palco, avvertendo tuttavia che "se salta la riforma della scuola saltano anche le 100 mila assunzioni" dei precari, previste dal piano del Governo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni modena

    04 Maggio 2015 - 13:01

    pinocchio sa solo promettere senza mantenere o ricattare , la riforma della scuola e0 pessima e sara' da riformare di nuovo come avviene sempre in Italia . meglio mandare questo fanfarone a lavorare davvero , ma chi prende una persona piena di se che fa solo danni ???

    Report

    Rispondi

  • arwen

    04 Maggio 2015 - 12:12

    Ma che senso ha ancora questa festicciola patronale? Il PD, giorno per giorno, mese dopo mese e anno dopo anno, si è rimangiato tutti i suoi valori e, con l'avvento di Matteo, scandalo dopo scandalo, ormai nn si capisce dove finisce FI e dove comincia il PD. Ormai anche i figliocci dei centri sociali, che il PD ha nutrito con tanto amore nenll'era antiberlusconiana, gli si rivoltano contro!

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    04 Maggio 2015 - 12:12

    Per una volta devo dire che hanno ragione i solti 4 dementi !! tutto ciò che non hanno permesso di fare alla destra e al Berluscazzo ......lo stanno permettendo a lui!!! E' nata la nuova destra si chiama PD appunto Partito d-Destra... Cuperlo, Civati, Bersani lDalema, la Bindi ecc. da dentro al partito se sono accorti da tempo.... ma da sondaggi tutti i sinistronzi "votanti" NO!! ehehehhhhe

    Report

    Rispondi

  • alvit

    04 Maggio 2015 - 10:10

    Non fanno notizia i fischi, gli insulti e gli sputi, fa notizia che si fanno ancora ste ca@@o di feste dell'unità.Quando finiranno questi beceri sinistri, erogare salamelle inquinate, vino in cartone e ammucchiate fra diversi e put@@@@lle rosse. Siamo nel centro della sinistra oltranzista, dei mantenuti dallo stato e dai kompagni falce e martello, covi di centri sociali. Basta buffoni.

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      04 Maggio 2015 - 18:06

      vuoi mettere le feste della Lega? con polenta, le barbe verdi, gli elmi cornuti e la banconota da dieci leghe, stampata dal Poligrafico della Padania?

      Report

      Rispondi

      • francori2012

        30 Agosto 2015 - 18:06

        Per bruno osti.I Padani faranno ridere,ma i"Compagni "sono molto più pericolosi ed invadenti in tutti Gangli dello Stato.Sono come le Sanguette,succhiano dappertutto. Se solo pensi alle Cooperative,dei colossi che pagano le tasse come le dittarelle della "Mutua",dovresti renderti conto a che punto sono arrivati. Sono parassiti. Francori2012

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

blog