Cerca

Caso Cogne

Annamaria Franzoni ai domiciliari: ecco cosa fa quando esce

Dopo che il Tribunale di Sorveglianza di Bologna ha confermato per Annamaria Franzoni gli arresti domiciliari, la donna condannata per l'omicidio del figlio Samuele non andrà più in cella. Eccola, sulle pagine di Gente, con il figlio Gioele 12 anni in attesa dello scuolabus. Ora Annamaria fa la mamma a tempo pieno, si dedica a i suoi figli incluso il piccolo Gioele che è stato concepito nel pieno della tragedia che ha travolto la famiglia. La Franzoni ha solo l'obbligo di stare in casa e uscire solo per quattro ore. "Ora la sua vita è normale anche se ligia alle regole. Non può ucire di casa ne non per quattro ore al giorno per esigenze collegato al figlio minore. Deve continuare a lavorare da casa". La Franzoni era stata condannata a 16 anni per l'omicidio del figlio, è entrata in cella nel 2008 ma da giugno del 2014 ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ralph

    12 Maggio 2015 - 19:07

    Tanta gente che lavora non le ha quattro ore di libertà al giorno ...

    Report

    Rispondi

  • er sola

    12 Maggio 2015 - 17:05

    Questa se la ride invece di stare in galera a vita.

    Report

    Rispondi

  • cedrak

    12 Maggio 2015 - 17:05

    Leggo che un certo Difino scioglierebbe la Franzoni nell'acido: un vero gentiluomo ! che "di fino" non ha molto !

    Report

    Rispondi

  • cedrak

    12 Maggio 2015 - 17:05

    Non riesco a credre che la Franzoni abbia ucciso suo figlio.Il circo mediatico, Fede in testa, l'ha condan-nata "a priori".Poi, da quando il ministro Vassalli ha tolto ai Carabinieri e alla Polizia il compito di fare le indagini, per darlo ai magistrati, è successo di tutto e di più.I magistrati sono assolutamente impreparati e inadeguati, in più sono (per ora)anche giuridicamente irresponsabili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog