Cerca

Natura

Tisin Day a Vigevano, due giorni alla scoperta dei tesori naturalistici del territorio e delle sue acque

Natura, sport e divertimento all’aria aperta con rafting al tramonto, canoa, biciclettate guidate, barcè e giochi di una volta, avvistamento dei rapaci in notturna, percorsi green tutti da scoprire. Sono solo alcune delle tante attività che si potranno svolgere durante il Tisin Day 2015, la 5° edizione di uno degli eventi naturalistici e sportivi più attesi, che il Comune di Vigevano organizza con l’obiettivo di far conoscere ad adulti, famiglie e bambini il Parco e il Ticino, da sempre parte della storia e delle tradizioni della città, per viverlo in modo intelligente imparando a rispettarlo.
Il programma è ricco di iniziative. Si parte lunedì 1 giugno con la possibilità di fare slow rafting al tramonto presso la centrale idroelettrica Ludovico il Moro, con la guida esperta degli istruttori di Aqqua Rafting & Dintorni. Ci saranno poi la suggestiva proposta dell’Apericena sul fiume, grazie agli Amici Lanca Ayala, e la possibilità di vivere una visita guidata ai rapaci in notturna curata da Studio Emys.

Giornata intensa poi il 2 giugno tra natura, attività fisica e divertimento: i più piccoli potranno divertirsi tra barcè, le tipiche imbarcazioni pavesi, e giochi di una volta, con la degustazione di merende a base di prodotti tipici lomellini, e dimostrazione dei Cercatori d’oro. Non mancheranno, poi, biciclettate naturalistiche nel parco del Ticino alla scoperta degli angoli più belli e ricchi di tradizioni, visite alla centrale idroelettrica Enel, navigazioni del fiume sui barcé, discese in rafting, canoa sul Ticino e pesca. I più golosi, invece, potranno scegliere tra tanti stand gastronomici dove degustare le prelibatezze della zona.

Anche quest’anno sarà possibile usufruire del servizio gratuito di trasporto “Trenino del Parco” che da Piazza Ducale porterà alla centrale Enel e alla Lanca Ayala. Tisin Day rappresenta una delle iniziative più significative che permettono di immergersi nei tesori naturali e nella ricca biodiversità del territorio del Parco naturale del Ticino, il più antico Parco Regionale d'Italia, vero “tempio” della flora e della fauna locali, meta ricercata da chi desidera stare a contatto con la natura. Il Parco è visitato ogni anno da più di 800 mila persone, attirate dalla facilità di accesso e, soprattutto, dalla possibilità di trascorrere qualche ora in mezzo alla natura a pochi chilometri da Milano. Per favorire e diversificare la fruizione dell’area, nel corso degli anni sono state realizzate diverse infrastrutture e una rete di percorsi riservati al transito ciclo-pedonale e più di 50 itinerari, 800 chilometri in totale, per il trekking e il mountain biking, mostre, musei e osservatori naturali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog