Cerca

Il dramma

Il barcone si rovescia al largo delle coste libiche, i migranti in mare attendono i soccorsi

I fatti raccontati dalle immagini diffuse per la prima volta dalla Polizia di Stati risalgono a mercoledì scorso, quando un barcone di migranti si è ribaltato a largo delle coste della Libia. I migranti sono finiti in mare e hanno cercati di tenersi a galla mentre aspettavano i soccorsi, che sono arrivati poco dopo con una nave irlandese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aio_puer

    16 Agosto 2015 - 13:01

    Bravi irlandesi, molto generosi.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    08 Agosto 2015 - 12:12

    la morte di questa povera gente è da attribuire ai vari governi, letta, alfano ren..zi, e commpagnia bella.hanno fatto credere a tutti gli africani che potevano partire anche a nuoto ,tanto sarebbero arrivate le navi della marina italiana a prenderli, e questi sono partiti e continuano a partire con il risultato che è sotto gli occhi di tutti.quanti altri ne moriranno ancora per colpa di sti asini

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    08 Agosto 2015 - 11:11

    ..purtroppo se nessuno prende seri provvedimenti, si ripeteranno gli sbarchi e si ripeteranno queste situazioni e si ripeteranno i naufragi e aumenteranno i dati delle morti, tutto questo è scontato,ma qualche volta informateci e documentate i rimpatri dei clandestini se si fanno!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    08 Agosto 2015 - 09:09

    Questo a ulteriore riprova che le operazioni nel Mediterraneo e la fatua retorica buonista sull'accoglienza sono un fallimento. Il Papa, invece di schierarsi con gli scafisti e predicare l'impossibile, dovrebbe chiedere xchè le grandi organizzazioni internazionali nn intervengono a monte del problema. Stabilizzare e far crescere i paesi africani è l'unica soluzione. Perchè non si interviene?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog