Cerca

La terra trema

Un terremoto di grado 7,5 colpisce l'Afganistan e il Pakistan: il bilancio provvisorio è di 62 morti e più di 200 feriti

Sarebbero almeno 62 i morti causati dal violento terremoto che ha colpito in tarda mattinata intorno alle 13,39 locali (le 10,09 in Italia) le nazioni del Pakistan e dell'Afganistan. La scossa di grado 7,5 della scala Richter è stata avvertita nel nord dell'Afghanistan, nella regione dell'Hindu Kush ma anche in buona parte dell'Asia centrale fino a Delhi, in India, dove la gente è scesa in strada. A Taloqan, nel nord del paese persiano, dodici giovani studentesse hanno perso la vita mentre cercavano di scappare all'esterno della scuola, calpestate dalla folla spaventata. 

Stato di emergenza - In Pakistan i morti accertati sono 52, soprattutto nella provincia confinante di Khyber Pakhtunkhwa, dove sono crollate almeno 200 case. Un centinaio di feriti sono stati ricoverati all'ospedale di Peshawar, la capitale della provincia di Khyber e altri 194 negli ospedali della regione dello Swat. Il terremoto è stato avvertito in tutte le principali città del Paese, tra cui Lahore, Islamabad, Rawalpindi, Peshawar e Quetta e il governo ha dichiarato lo stato d'emergenza.

L'aiuto dell'India - Il premier indiano Narendra Modi ha offerto assistenza ai due paesi vicini dichiarando su Twitter:  "Ho chiesto una valutazione urgente e siamo pronti a fornire assistenza dove richiesto, anche in Afghanistan e Pakistan". Le scosse anche qui hanno innescato numerose frane specie nelle regioni del Kashmir.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog