Cerca

Expo

Expo, cerimonia di chiusura. Sala: "Abbiamo conquistato il mondo"

I cancelli si sono chiusi alle 17 e, a Expo, è iniziata l'ultima grande serata. Quella della cerimonia di chiusura, dei saluti istituzionali e di un primo, parziale, bilancio. Dopo sei mesi, con 21,5 milioni di visitatori totali, pensare a una Milano senza l'Esposizione non è facile. A ribadire che però questa non è davvero una fine, è stato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che, davanti a un Open Air Theatre gremito, ha detto: "La giornata di oggi non è un addio ma un passaggio. È l’inizio di un nuovo impegno civico". 

Il passaggio di consegna - Dal palco, intervengono anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia e il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. Il sindaco ha parlato di "malinconia" ma ha ribadito che cè anche tutta la "gioia e la soddisfazione di chi sa di aver fatto bene". Al loro fianco, il segretario generale del Bie, Vicente Loscertales, che ha consegnato la bandiera dell'Esposizione ai rappresentanti di Astana, la città del Kazakistan che ospiterà Expo 2017. 

Orgoglio - I pareri dei protagonisti di quest'esposizione sono tutti positivi. Per il commissario Giuseppe Sala, con Expo, gli italiani hanno "conquistato il mondo", con orgoglio. E di orgoglio hanno parlato anche i social che, in questo 31 ottobre, hanno incoronato come hashtag di giornata proprio quello di #orgoglio. In poche ore è diventato il più seguito e il più utilizzato. E, intanto, sul palco di Expo si suonano canzoni come "Va pensiero" e "Nel blu dipinto di blu", mentre in aria inizia lo spettacolo dei fuochi d'artificio. E una voce chiude la cerimonia: "Signori e signori, la cerimonia di chiusura di Expo 2015 è ufficiosamente conclusa ma l’eredità di Expo resterà per sempre nei cuori di ognuno di noi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni modena

    01 Novembre 2015 - 09:09

    e infatti subito migliaia di inestitori stranieri sono in fila per investire in italia e creare milioni di posti di lavoro . ma li daranno ai cinesi che porteranno qui e incasseranno i 40 euro girnaliari che renzi regali agli exiracomunitari , cosi' loro incasseranno e l'italia si indebitera' ancora di piu''

    Report

    Rispondi

blog