Cerca

Gemma, l'escort sadomaso posa nuda in chiesa

L'ira dei fedeli che condannano il gesto blasfemo. Il parroco: "Sicuramente c’è un posto migliore per incontrare gente"

Per pubblicizzare la sua attività di escort sadomaso, Gemma, una giovane donna 22enne di Margate, ha deciso di posare completamente nuda, e di farsi fotografare, in una chiesa del Kent, sollevando un vespaio di proteste di credenti e non credenti. La squillo dal rosso caschetto ha improvvisato un vero e proprio shooting servendosi degli arredi forniti dalla parrocchia: prima all'interno dell'edificio con pose a luci rosse sull'altare della chiesa, con tanto di crocifisso strinto fra le mani, poi all'esterno sulla tomba di un defunto. La ragazza, inutile dirlo, era sprovvista di qualsiasi autorizzazione. Tempestiva la reazione dei fedeli che, sconcertati di fronte al blasfemo atteggiamento di Gemma rea di aver violato il luogo santo convertendolo in un set hot, hanno gridato allo scandalo. Il reverendo Andy Bawtree, intervistato da Express Dover, ha così commentato l'accaduto: "Anche se Dio ha creato il corpo umano come una cosa bella, c’è un tempo e un luogo per esso" e ha poi aggiunto "Penso che sia molto triste che questa giovane donna abbia deciso di utilizzare la chiesa, che è una parte importante della comunità, in questo modo. La chiesa è luogo di gioia e di culto. Sicuramente c’è un posto migliore per incontrare gente". Gemma però non si è fatta scoraggiare dalle polemiche e, a servizio fotografico concluso, ha pubblicato le irriverenti foto su un sito per escort: 120 dollari all'ora per una prestazione sadomaso o fetish.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    04 Aprile 2013 - 23:11

    doveva andare in moschea, il posto giusto per la sua rappresentazione sado maso. Ne usciva veramente sadomasizzata.

    Report

    Rispondi

blog