Cerca

La "Topless Jihad" delle Femen arriva a Milano

In tutta Europa le Femen sono scese in piazza per chiedere la liberazione della compagna Amina, rinchiusa in manicomio dopo aver protestato a seno nudo contro l'Islam radicale. A Milano le attiviste hanno messo in scena la "Topless Jihad" davanti al consolato della Tunisia in viale Marche a Milano mostrando il loro corpo e cartelloni con su scritto 'Bare breast against islamism' oppure 'Free Amina'. La protesta è durata una ventina di minuti. Dopodichè le tre Femen sono state allontanate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 19gig50

    08 Aprile 2013 - 20:08

    Piccole frustrate, se volete raccogliere consensi andate a manifestare in Iran vedrete come vi accolgono. Stupide creature.

    Report

    Rispondi

  • francoruggieri

    05 Aprile 2013 - 12:12

    ... continua ad appoggiare i musulmani? Dobbiamo dire grazie a queste ragazze che hanno il coraggio (oltre che di denudarsi al freddo di Milano) di esporsi alle vendette di quegli invasati pazzi degli imam fondamentalisti, seguaci di una pseudo religione fondata da un criminale.

    Report

    Rispondi

blog