Cerca

La storia

Meglio trans che dietro le sbarre
Così Giovanni diventa Rosalinda

Pur di non andare in galera si è fatto crescere il seno. Ma...

La vicenda di un signore che, però, ha sbagliato lavoro. Ha cominciato a prostituirsi ed è stato fregato. Insomma, il cerchio si è chiuso...

Meglio trans che dietro le sbarre in un carcere colombiano. Questo deve aver pensato Giovanni Rebolledo quando lo hanno condannato a sessant’anni di carcere per rapimento, rapina ed estorsione insieme agli altri membri della gang criminale di Los Topos. E così, da omaccione qual era, si è sottoposto a un intervento di mastoplastica additiva trasformandosi in Rosalinda, una procace ragazza con un bel paio di tette. Talmente belle che ne ha fatto la sua professione: nella sua nuova vita si era messo a fare la prostituta. Purtroppo però, durante una retata anti lucciole a Bogotà, i poliziotti lo hanno fermato scoprendo la sua vera identità. E il cerchio si è chiuso...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog