Cerca

Sgomberata con la forza la tv di Stato greca

La polizia in assetto antisommossa ha fatto irruzione stamattina per sgomberare decine di manifestanti che occupavano la sede della radio-televisione nazionale Ert da quando, a giugno, il governo l'aveva improvvisamente oscurata. La polizia è entrata nell'edificio intorno alle 04:15 ora locale da una porta laterale e in compagnia di un procuratore. Ci sono stati anche tafferugli tra i manifestanti e gli agenti in assetto anti-sommossa, che avevano transennato la zona e bloccato l'ingresso dell'edificio. Gli agenti hanno lanciato gas lacrimogeni; sono stati infine arrestati due ex dipendenti e due sindacalisti, fermati per resistenza a pubblico ufficiale. Secondo fonti della polizia non esisteva nessun motivo per procedere all'arresto delle quattro persone. All'esterno dell'edificio, situato nel quartiere di Agia Paraskevi, a nord di Atene, si sono radunati vari deputati del principale partito dell'opposizione, Syriza, che hanno chiesto di poter entrare nell'edificio, senza che sia stato concesso loro l'accesso. "L'intervento della polizia nella sede dell'emittente radiotelevisiva pubblica (Ert), era necessario per rispettare la legge e ripristinare la legalita' ed e' avvenuto alla presenza di un magistrato": lo ha dichiarato il portavoce del governo greco, Simos Kedikoglou, il quale ha aggiunto che "la sede della Ert si trovava sotto l'occupazione illegale con grave danno per lo Stato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcolelli3000

    07 Novembre 2013 - 16:04

    mettiamo tutti i sindacalisti su una nave e mandiamoli in cina

    Report

    Rispondi

blog