Cerca

Il messaggio

Libia, l'annuncio della liberazione degli ostaggi su Facebook: "Psicologicamente devastati"

L'ultima conferma della liberazione di Filippo Calcagno e Gino Pollicardo è arrivata su Facebook, dalla pagina del Sabratha Media Center: "Sono Gino Pollicardo - c'è scritto a penna su un foglio a righe - e con il mio collega Filippo Calcagno oggi 5 marzo 2016 siamo liberi e stiamo discretamente fisicamente ma psicologicamente devastati. Abbiamo bisogno di tornare urgentemente in Italia". I due tecnici della Bonatti erano stati rapiti otto mesi fa in Libia, passati nel corso del tempo tra le mani di almeno un paio di gruppi islamisti fiancheggiatori dell'Isis. All'agenzia Reuters ha esultato il figlio di Pollicardo, Gino Junior: "È finita, è finita!", mentre sua moglie ha raccontato in lacrime di aver sentito il marito al telefono. Anche la famiglia di Calcagno è riuscita a mettersi in contatto telefonico con lui. Secondo fonti di intelligence, i due ostaggi sono ora nelle mani della polizia locale e presto saranno trasferiti in una zona sicura, per essere quindi consegnati agli agenti dei servizi italiani.

Le prime parole degli italiani liberati. Il messaggio alla famiglia
Guarda il video

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog