Cerca

Un caso unico al mondo

Bithi, ecco a voi la bambina mannara: queste le mani, occhio alla faccia / Foto

I lupi mannari, nell’ideale immaginario universale, fanno parte di quelle leggende metropolitane vicine alla mitologia ed al folclore popolare. Ma dal Bangaldesh sembrerebbe arrivare la prova che questi racconti siano sempre stati veritieri. Iperbole a parte, la storia di Bithi, raccolta dal Daily Mail, è piuttosto sconvolgente.

Una bambina di 12 anni, Bithi Akhtar, soffre di una rara malattia nota come “sindrome del lupo mannaro”, che la copre di peli dalla testa i piedi. Altri medici invece, sostengono si tratti di eccessiva crescita dei peli dovuta a “irsutismo”. La madre Beauty Akhtar, 27 anni dice: “Abbiamo cercato ovunque ma nessuno riesce ad aiutarla. I suoi peli non smettono di crescere. Inoltre, con la pubertà, le è cresciuto il seno a dismisura. Mia figlia non riesce a stare in piedi per quanto sono grandi i suoi seni, le arrivano fin sotto lo stomaco. Ha grandi dolori e non può camminare né stare seduta dritta. Era bravissima a scuola ma non può più andarci”.

Il padre Abdur Razzak, porta i passeggeri in motocicletta dal traghetto alla capitale Dhaka: “Ho speso tutti i miei soldi per mia figlia, ma i trattamenti non hanno dato risultati. Non ce la faccio più a vederla vivere come una reclusa. Ho chiesto un prestito di 100 sterline alla banca e l’ho portata in ospedale dagli specialisti. Speriamo bene”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog