Cerca

La ricostruzione

Capuozzo, la teoria che cambia la storia. La foto falsa: "È una montatura"

Crescono i dubbi e i misteri sulla vicenda del presunto terrorista siriano, morto in carcere dopo l'arresto in Germania. Il giornalista di Mediaset, Tonio Capuozzo, non è del tutto convinto della veridicità della versione fornita dalla polizia tedesca. Il 22enne sarebbe stato intercettato dagli agenti dell'antiterrorismo mentre progettava un attentato in Europa. Ad aiutare gli agenti, secondo la versione delle autorità tedesche, sarebbero stati due connazionali siriani, veri rifugiati politici.

"Adesso - scrive Capuozzo sulla sua pagina Facebook - colpisce la notizia che il ventiduenne si è ucciso in carcere, nonostante fosse sotto stretta sorveglianza, dopo che aveva già tentato di farlo e aveva intrapreso, secondo il suo avvocato, uno sciopero della fame. E questo - ammette - è già un mistero".

I dubbi del giornalista non finiscono qui: "A questo si aggiunge un altro mistero, secondo voci ricorrenti e difficilmente verificabili. Il terrorista sarebbe rimasto ucciso già al momento della cattura effettuata dalla polizia". Non meno inquietanti le ipotesi sui due profughi che avrebbero tradito il loro amico: "Il ruolo dei due profughi siriani - aggiunge Capuozzo - sarebbe una montatura per aiutare la Merkel in difficoltà sul tema dell'accoglienza".

L'interrogativo più allarmante è che se tutta questa ricostruzione fosse vera, ci sarebbe alle spalle una totale complicità di tutte le persone coinvolte: "Mi sono chiesto: e l'avvocato difensore? - ha rincarato Capuozzo - Era d'ufficio, è coinvolto nella montatura, mi dicono. Non mi piacciono le dietrologie, ma so che tutto è possibile".

Il dettaglio che sosterrebbe l'ipotesi raccolta dal giornalista è data anche dalla foto del presunto terrorista che ha fatto il giro del mondo. Nello scatto si vede lui con i piedi legati, seduto su un divano, mentre un altro uomo dietro di lui lo tiene con le braccia intorno al collo: "Guardala bene, mi hanno detto, era già morto al momento dello scatto, quello lo regge, non lo sta bloccando. Non so cosa pensare, e vi sottopongo la fotografia, che aggiunge mistero a mistero".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • akapana

    akapana

    17 Ottobre 2016 - 00:12

    Da noi non si è potuta verificare la stessa cosa con le BR perché sia i magistrati come una certa parte politica del nostro paese stanno dalla stessa parte. Quella dei comunisti travestiti da democratici.

    Report

    Rispondi

  • aaronrod

    14 Ottobre 2016 - 23:11

    In Italia abbiamo gli inginocchiatoi consumati dai nostri politici. Per questo che i terroristi da noi arrestati non si suicidano. Stanno troppo bene! Hotel five starssss!

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    14 Ottobre 2016 - 22:10

    Lo hanno fatto fuori.Dopo,naturalmente,fatto parlare.

    Report

    Rispondi

  • aaronrod

    14 Ottobre 2016 - 21:09

    per me se i tedeschi lo hanno ammazzato hanno fatto solo bene. Questi forsennati fuori di testa, bisogna ammazzarli uno ad uno e non metterli in galera! Certo, se era un poliziotto italiano a sparare al presunto terrorista, apriti cielo, santa inquisizione, perbenisti del caxxo a puntare il dito. L' Italia ha bisogno di prendersi una cacarella una volta bene, poi allora si svegliano i politici !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog