Cerca

Lotta di potere

"Io quello non lo voglio", la furia di Trump contro l'italiano: con chi ce l'ha

Si sta consumando una faida sotterranea alla Farnesina. Al centro della lotta di potere il ruolo di ambasciatore italiano a Washington, mica bruscolini. Da un anno la carica è ricoperta dal veneziano Armando Varricchio,  55 anni, ex consigliere diplomatico di Matteo Renzi a Palazzo Chigi.

Il suo mandato nel ruolo di ambasciatore italiano negli Stati Uniti dovrebbe essere ancora lungo, ma pare che il suo posto sia a rischio. Ci sarebbe già il nome di colui che potrebbe fargli le scarpe, l'attuale ambasciatore a Londra Pasquale Terracciano. Il motivo dell'insicurezza di  Verricchio si chiama Donald Trump. Il suo entourage considera infatti Verricchio troppo vicino ai vicino ai democratici, "con la candidata sconfitta Hillary Clinton che, vicina di casa dell' ambasciata, è stata spesso avvistata tra le quattro mura della rappresentanza", si legge sulla Stampa.

Il fatto che Matteo Renzi si fosse augurato la vittoria della Clinton non gioca a favore di Verricchio: "È ovvio per me e per tanti di noi preferire Hillary Clinton come "commander in chief"". Un' affinità con gli avversari che non dev' essere sfuggita all' entourage di Trump. Ecco perché c' è chi sostiene che l' ambasciatore scelto da Renzi, e protagonista di una fase in cui il nostro governo si è apertamente schierato a favore dei democratici, non sia più la figura giusta per costruire un rapporto con Trump e la sua squadra. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gianni Schicchi

    15 Marzo 2017 - 13:01

    ah sì? e allora l'ambasciatore USA in Italia lo scegliamo noi.

    Report

    Rispondi

  • antonimo

    15 Marzo 2017 - 11:11

    Bravo Trump, cacciate via l'ambasciatore di Renzie/Benigni e visto che ci siete, fate pulizia completa con un bel "foglio di via" anche alla Botteri, una presstitute da regime trozkista che dalla televisione pubblica storce la bocca solo per diffondere in italia fake-news e vere e proprie calunnie sulla nuova amministrazione americana.

    Report

    Rispondi

  • sergioperry

    15 Marzo 2017 - 10:10

    finalmente qualcuno che non ha peli sulla lingua, che ognuno si assuma le sue responsabilità, l'ambasciatore italiano radical scic filo renziano e di conseguenza clintoniano , non è più ben visto, torni a casa, tanto avrà sicuramente maturato una pensione da nababbo, che i nostri figli gli pagheranno.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    15 Marzo 2017 - 10:10

    Bravo Trump caccialo, ti metteresti una serpe in seno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog