Cerca

Lifestyle

Montegrappa celebra Ernest Hemnigway

0

Due eventi di successo hanno fatto da cornice alla presentazione, a Bassano del Grappa e Milano, della nuova collezione di strumenti da scrittura dedicati a Ernest Hemingway.

Realizzare una collezione di penne in onore di Ernest Hemingway è sempre stato un sogno della Montegrappa. “L’idea era nel cassetto da più di vent’anni” - ha detto Giuseppe Aquila, Ceo dell’azienda - “L'incontro con suo nipote John, in occasione dell'inaugurazione del Museo Hemingway e della Grande Guerra, ci ha permesso di realizzare questo desiderio”.

L’intesa siglata con John Hemingway ha dato vita a una collezione di strumenti da scrittura in edizione limitata dedicata a Ernest Hemingway: un progetto composto, come un romanzo, da diversi capitoli - Soldier (Soldato), Writer (Scrittore), Fisherman (Pescatore), Traveller (Viaggiatore) - che verranno proposti al pubblico in quattro diverse uscite, le prime due nel 2016 e le altre due nel 2017.

In occasione della presentazione della collezione, Montegrappa ha invitato in Italia John Hemingway, nipote del celebre scrittore ed egli stesso giornalista, scrittore, traduttore per una settimana densa di incontri, alcuni a carattere aziendale, altri aperti al pubblico.

A Bassano del Grappa, giovedì 17 marzo John Hemingway ha partecipato a un evento pubblico dal titolo Hemingway racconta Hemingway.

Di fronte a una sala affollata, John ha ripercorso i momenti salienti della permanenza del nonno Ernest in città come autista volontario della Croce Rossa americana durante la Grande Guerra. “Tutto è iniziato qui”-  ha detto - “senza Bassano non ci potrebbe essere stato Ernest Hemingway scrittore. L’esperienza della guerra lo ha plasmato, lo ha messo di fronte al tema della morte. Lui ha avuto un modo diretto di fare esperienza della vita, questo ha inciso profondamente sulla sua scrittura”.

Venerdì 18 marzo a Milano, John Hemingway è stato l’ospite d’onore all’inaugurazione della boutique Montegrappa, situata nel Quadrilatero della moda, all’angolo tra via Borgospesso e via Rossari;  uno scrigno perfetto per i preziosi strumenti di scrittura, tra cui la collezione dedicata a Ernest Hemingway.

Molti gli ospiti presenti, vip, blogger, appassionati collezionisti e fan dei prodotti Montegrappa  intervenuti al Grand Opening per salutare John Hemingway.

 

 “Una penna Ernest Hemingway è un invito alla scrittura” - detto da John Hemingway, c’è da crederci, perché scrivere a mano, con una bella penna, è un’esperienza senza pari.

Giuseppe Aquila ha commentato: “Con l'edizione limitata Ernest Hemingway diamo inizio a una nuova serie denominata: ‘Mightier Than The Sword’ (più potente della spada) che celebra individui di grande impatto e influenza culturale. Siamo convinti più che mai che la penna sia uno strumento potentissimo e la nostra missione è creare le penne più belle del mondo”.

 

#MontegrappaLovesHemingway

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media