Cerca

Il ritorno

Gianfranco Fini non ha più la peste: fianco a fianco con gli ex nemici

D'un tratto Gianfranco Fini non ha più la peste. Intesa come quella malattia politica per cui nessuno, nel centrodestra, voleva farsi più vedere in giro con lui. Al centro convegni Cavour l'ex presidente della Camera parla di riforme costituzionali seduto al centro tra Renato Brunetta (Forza Italia), Raffaele Fitto (Conservatori riformisti) e Fabio Rampelli (Fratelli d'Italia). Persone che fino all'altro ieri, se si incrociavano, si insultavano. E invece, sarà per la fame di leadership che dilaga nel centrodestra, è cominciato il disgelo. O almeno così sembra.

di Salvatore Dama

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • albertoperutelli

    13 Febbraio 2016 - 12:12

    Al peggio non esiste limite. Se Fini ricompare sulla scena vuol dire che gli italiani non capiscono più niente. Allora rinuncerò a votare, come ho fatto già tre volte, per sempre.

    Report

    Rispondi

  • MarcoBrogiMilan

    11 Febbraio 2016 - 19:07

    L'unica speranza per far rinascere la destra è Fini!! Altrimenti ci teniamo a vita Renzi.....

    Report

    Rispondi

  • gmario52

    11 Febbraio 2016 - 18:06

    Se serve ad eliminare politicamente Alemanno Fitto Brunetta allora ben venga questo nuovo , se così si può dire, partito degli omuncoli. Ma cosa ci faccio ancora in italia. ,volutamente in minuscolo..............????????????

    Report

    Rispondi

  • Azz39

    11 Febbraio 2016 - 15:03

    Andate tutti a vaff....che bello vivere senza politica per questi figli di buona mamma ci stavo rimettendo il fegato. andare a votare? ahahahahaha vi saluto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog