Cerca

Blindspot

Nuda e tatuata, una donna esce da un borsone a Milano: è panico, svelato il giallo

Oggi intorno alle ore 17.30, in Corso Vittorio Emanuele a Milano, è stata notata una voluminosa borsa grigia apparentemente abbandonata. Alcuni passanti, in realtà attori, hanno fatto capannello intorno al borsone che, improvvisamente, ha iniziato ad animarsi.

Una guarda giurata – anch’essa complice della scena – ha chiesto rinforzi e ordinato ai curiosi di stare indietro. A quel punto dalla borsa è uscita una ragazza apparentemente nuda e completamente tatuata che ha iniziato a guardarsi attorno con un certo smarrimento. Aiutata dalle guardie giurate, la misteriosa ragazza si è fatta largo tra la folla sempre più numerosa che la immortalava con gli smartphone, raggiungendo Piazza San Babila, dove si è accasciata prima di essere caricata in un’auto e portata via tra la sorpresa dei curiosi.

La scena è l’esatta riproposizione delle immagini iniziali di Blindspot, la serie tv record di ascolti in America (oltre 15 milioni di spettatori) che Italia 1 manderà in onda a maggio in prima serata. In originale, la scena avviene di notte nel bel mezzo di Times Square a New York. Essendo priva di memoria, la donna completamente tatuata ritrovata nel borsone newyorkese (interpretata dall’attrice Jaimie Alexander) viene battezzata dagli inquirenti Jane Doe - l’appellativo dato in Usa a coloro che perdono coscienza della propria identità.

La storia comincia quando la polizia caoisce che ognuno dei tatuaggi sulla sua pelle nasconde un mistero da risolvere.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sordo

    15 Aprile 2016 - 12:12

    Trattasi di Mega Fregnaccia targata USA , il telefilm in questione non ha nulla a che vedere con le produzioni di qualità che il "cinema" americano ci ha dato in questi ultimi anni.La storia è patetica, piena di assurdità(ricorda per certi versi Quantico ) ......da evitare

    Report

    Rispondi

  • bettym

    15 Aprile 2016 - 09:09

    si utilizzano anche i dipendenti pubblici per queste puttanate!!! Siccome le amministrazioni hanno i bilanci in attivo...quindi si può giocare con queste stronzate!! Le amministrazioni pubbliche dovrebbero pensare a sprecare meno le nostre risorse!!

    Report

    Rispondi

blog