Cerca

Star

"Ti taglio la gola", "Negra", poi mani alla gola e calci: il party del Gladiatore finisce male

Lei minaccia di sgozzare un'invitata con un bicchiere, lui la prende per il collo e a calci e la sbatte fuori. Grosso guaio al Beverly Hills Hotel a Los Angeles. I protagonisti di questa notte folle sono due superstar dello showbiz americano, l'attore Russell Crowe, 52 anni, e la rapper Azealia Banks, 25. A svelare tutto su Facebook è stata lei, con questo post: "Ricapitolando, sono stata ad una festa nella suite di Russell Crowe, dove mi ha chiamata negra, mi ha strangolata, mi ha cacciato e mi ha sputato. Gli uomini nella stanza lo hanno lasciato fare. Oggi mi sento malissimo". Il sito di gossip Tmz ha però corretto il tiro del post (poi cancellato). Secondo la ricostruzione, la Banks avrebbe "provocato" il padrone di casa spulciando tra i suoi dischi e chiamandolo "un bianco noioso". Quando un'amica dell'attore lo ha difeso, la rapper avrebbe dato in escandescenze: "Ti piacerebbe se rompessi il mio bicchiere, vi ci tagliassi la gola e il sangue schizzasse ovunque come nei film di Tarantino?". L'interprete del Gladiatore, a quel punto, sarebbe intervenuto con le maniere forti: prima prendendola a calci e buttandola fuori dalla suite, e poi chiamando la sicurezza per tenerla alla larga dalla festa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog