Cerca

A Fermo

Funerali nigeriano, panico in chiesa: la compagna ha un malore e sviene, se ne va in barella

Al Duomo di Fermo, durante i funerali del nigeriano Emmanuel Chidi Namdi, il profugo ucciso, la compagna  è svenuta e ha avuto un malore. La donna, seduta in prima fila, è stata soccorsa dai presenti. E alla fine è stata portata via in barella.

Sempre in prima fila erano presenti il presidente della Camera, Laura Boldrini, il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi e il vice presidente del Parlamento europeo David Sassoli. In chiesa ci sono molti rappresentanti del’associazionismo ma anche tanta gente comune e molti anziani. Tra i banchi spicca la comunità nigeriana che indossa vestiti rossi e neri e fasce rosse sulla fronte in segno di lutto.

“Noi non vi lasceremo soli” ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agostino48

    11 Luglio 2016 - 10:10

    Ma oltre a darle solidarietà, le hanno fatto il calco dei denti per stabilire se è stata lai a tentare di sbranare il "razzista idiota" che l'ha stupidamente apostrofata? Se si, per quale motivo tanta solidarietà sinistrossa e radical chic? Mi chiedo, se le indiscrezioni sull'accaduto saranno confermate, il magistrato avrà il coraggio di incriminarla per aggressione e falsa testimonianza,

    Report

    Rispondi

  • gescon

    11 Luglio 2016 - 10:10

    Questi giovani rottamatori lo dicono anche agli italiani tutti i giorni : "non vi lasceremo soli ". Ma gli italiani sanno che è meglio essere soli piuttosto che mal accompagnati. Hanno capito che più che rottamatori sono dei rottami.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    11 Luglio 2016 - 04:04

    Pensi a non lasciare soli gli italiani che di fatto sono stati abbandonati da tutti in favore degli invasori.

    Report

    Rispondi

blog