Cerca

A Fermo

Funerali nigeriano, panico in chiesa: la compagna ha un malore e sviene, se ne va in barella

3

Al Duomo di Fermo, durante i funerali del nigeriano Emmanuel Chidi Namdi, il profugo ucciso, la compagna  è svenuta e ha avuto un malore. La donna, seduta in prima fila, è stata soccorsa dai presenti. E alla fine è stata portata via in barella.

Sempre in prima fila erano presenti il presidente della Camera, Laura Boldrini, il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi e il vice presidente del Parlamento europeo David Sassoli. In chiesa ci sono molti rappresentanti del’associazionismo ma anche tanta gente comune e molti anziani. Tra i banchi spicca la comunità nigeriana che indossa vestiti rossi e neri e fasce rosse sulla fronte in segno di lutto.

“Noi non vi lasceremo soli” ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agostino48

    11 Luglio 2016 - 10:10

    Ma oltre a darle solidarietà, le hanno fatto il calco dei denti per stabilire se è stata lai a tentare di sbranare il "razzista idiota" che l'ha stupidamente apostrofata? Se si, per quale motivo tanta solidarietà sinistrossa e radical chic? Mi chiedo, se le indiscrezioni sull'accaduto saranno confermate, il magistrato avrà il coraggio di incriminarla per aggressione e falsa testimonianza,

    Report

    Rispondi

  • gescon

    11 Luglio 2016 - 10:10

    Questi giovani rottamatori lo dicono anche agli italiani tutti i giorni : "non vi lasceremo soli ". Ma gli italiani sanno che è meglio essere soli piuttosto che mal accompagnati. Hanno capito che più che rottamatori sono dei rottami.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    capitanuncino

    11 Luglio 2016 - 04:04

    Pensi a non lasciare soli gli italiani che di fatto sono stati abbandonati da tutti in favore degli invasori.

    Report

    Rispondi

media