Cerca

In cucina

Gli insopportabili schizzi d'olio quando friggi: i 4 trucchetti rivoluzionari per "salvarti"

1 Settembre 2017

0

Uno dei motivi per cui spesso si evita di friggere in casa è la puzza. Il secondo sono gli schizzi d'olio. Non tutti sanno che per evitare l'inconveniente ci sono vari trucchetti. Come spiega il blog "Vita da mamma", il motivo degli schizzi d'olio è l’acqua che, una volta venuta a contatto con l’olio bollente, crea una reazione chimica “esplosiva”.

Molto importante, dunque, asciugare bene gli alimenti che desideriamo friggere, in particolar modo il pesce, con della carta da cucina assorbente o altri strumenti. Questa precauzione permette di limitare e anche evitare gli schizzi.

È importante - poi - anche evitare l’uso di coperchi durante la frittura perché si rischia di aumentare l’umidità favorendo la condensazione del vapore, piccole goccioline d’acqua. Ci sono anche dei rimedi naturali. Come la patata:  se si sbuccia il  tubero e lo si immerge direttamente nell’olio, l’amido in essa contenuto assorbirà tutta l’umidità e vi consentirà di friggere senza schizzi. Sale grosso: come per la patate, anche il sale è ottimo per assorbire l’umidità. Basta spargerne qualche granello nella padella prima di iniziare a friggere.
 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media