Cerca

Il caso

Referendum, lo spot che inguaia Matteo Renzi: l'uomo nero vota "No"

Uno spot a favore del Sì al referendum finisce nel mirino di Giorgia Meloni e di Fratelli d'Italia. Nel manifesto si vede il Sì associato al colore bianco e a un uomo che assomiglia Matteo Renzi, in camicia bianca, e il No associato al colore nero, che richiama concetti negativi, associato a un uomo di colore. "Non c'è nulla di più razzista di questo spot - azzanna Ignazio La Russa, che chiede l'immediata sospensione della trasmissione sulle reti Rai -. Il messaggio subliminale che lo spot suggerisce sarebbe quello di associare il bianco e il nero al Sì e al No, nei cui riquadri, in un fascimile della scheda elettorale, verrebbero anche apposte croci di grandezza, e quindi visibilità, diversa a seconda che si tracci la risposta affermativa o negativa. Lo spot - continua La Russa - non tratta i quesiti referendari come vengono posti sulla scheda elettorale ma li raggruppa in maniera del tutto arbitraria scindendo il messaggio e dando vita ad un testo del tutto fuorviante". E ancora, lo spot si chiude mostrando un giovane che scruta l'orizzonte da un prato verde in montagna e suggerisce di andare a votare, una "soluzione" che seconda La Russa "abbina l'orizzonte al cambiamento, e quindi al Sì". FdI, dunque, si è rivolta al Comitato di Controllo della Pubblicità, il Giurì che raduna i pubblicitari e ne autoregolamenta gli spot, per chiedere l'immediata sospensione dalle reti Rai del promo istituzionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andresboli

    29 Novembre 2016 - 11:11

    quando non si hanno più argomenti ci si inventa le peggio cazzate

    Report

    Rispondi

blog